Rodello: l’incontro sulla Comunità energetica

 2
Walter Accigliaro parla alla platea di Rodello

RODELLO Dopo l’incontro con i tecnici della Sofein la scorsa settimana, si è riparlato, il 13 ottobre nel teatro di Rodello, di Comunità energetica rinnovabile. Don Valerio Pennasso che sta seguendo la nascita di questa comunità energetica e di quella di Cerretto Langhe come responsabile della fondazione dei santi Lorenzo e Teobaldo, ha illustrato i pro e i contro dei vari tipi di materiali per la produzione elettrica e come potrebbe funzionare un insieme di cittadini per il risparmio di energia.

A Rodello, sono coinvolti, oltre alla Parrocchia ed al Comune, una quindicina di soggetti privati che dovrebbero essere collegati sotto la stessa cabina condividendo energia proveniente da fonti rinnovabili. In linea con le parole del Papa nell’enciclica Laudato si’, la chiesa di Rodello si è fatta carico di questo cammino etico verso un futuro sostenibile. È stato poi il sindaco Franco Aledda a illustrare i lavori pubblici, a metà mandato, portati a termine e quelli avviati o in itinere. Tra questi ultimi la sistemazione della scuola per adattarla alle nuove normative e svolgimento delle attività in sicurezza per un costo totale di 600mila per i quali è stato presentata richiesta alla Regione per un contributo.

Rodello: l'incontro sulla Comunità energetica
Il sindaco Franco Aledda

Altro lavoro importante è il rifacimento della pavimentazione in pietra del centro storico per un costo di 570mila euro e fare una nuova serie di parcheggi. Tra i lavori fatti la sistemazione della chiesa dei battuti diventata teatro con una convenzione con la parrocchia ed una spesa di 70mila. È stata sistemata l’illuminazione pubblica con l’utilizzo totale di lampade a led e l’arredo urbano con il posizionamento di 12 panchine. Iniziato il lavoro di sistemazione del comune per una spesa totale che sfiorerà i 100mila euro. È stato raggiunto lo standard europeo richiesto per la raccolta differenziata passata dal 34 per cento del 2014 al 76 attuale. Rifatto l’area cimiteriale con l’area verde per lo spargimento delle ceneri, sistemato marciapiedi e piazze.

A breve inizierà il progetto di un eliporto, finanziato in parte dalla fondazione Crc e con 50mila euro di avanzo di Amministrazione, che sarà si elisoccorso ma anche un eliporto turistico a servizio del territorio. Walter Accigliaro ha illustrato in modo dettagliato la nascita e lo sviluppo del paese e della comunità di Rodello che andrà a confluire in due volumi storici che rappresentano la volontà di dotarsi di un volume per certificare la propria identità storica e culturale dell’Amministrazione comunale. Il primo dal titolo provvisorio Rodello Storia, arte, territorio. Dall’età romana al Cinquecento parte dai ritrovamenti preromani per cercare di capire il primo insediamento in loco, per passare poi alla dominazione romana, dalla denominazione del luogo, dall’incastellamento con i vari signori che sino alla dine del 1500 si sono susseguiti sino ai Falletti. Il volume storico dovrebbe essere presentato entro la primavera
del 2024.

Pierangelo Vacchetto

Banner Gazzetta d'Alba