Still Thinking, la personale di Gabriele Sanzo presso BAart ad Agliano Terme

Una selezione di tele realizzate con tecniche miste che ritraggono volti umani che si dissolvono in forme astratte ed evocano emozioni contrastanti

Still Thinking, la personale di Gabriele Sanzo presso BAart ad Agliano Terme

AGLIANO TERME Lo spazio BAart  riapre le porte dopo la pausa invernale e presenta la prima mostra della nuova stagione: Still Thinking dell’artista astigiano Gabriele Sanzo in programma dal 24 marzo al 3 maggio 2024. I visitatori potranno vedere una selezione di tele realizzate con tecniche miste che ritraggono volti umani che si dissolvono in forme astratte ed evocano emozioni contrastanti. Così l’artista descrive l’esposizione:

«STILL THINKING è una mostra, come recita il titolo, a cui devo ancora pensare. Un processo metacognitivo al quale si aggiunge una domanda inconscia: questa mostra davvero mi appartiene? Ho voluto portare un segno ed una visione completamente diversa da quella che è la mia sensibilità, accettandone la sfida e le sue conseguenze. La pittura diventa esigenza e narrazione di un voler uscire dagli schemi, un senso di alienazione verso quello che è il quotidiano».

Continua con una riflessione su tecniche e poetica della mostra: – «Espressioni al limite dell’astratto, attraverso grandi tele di tecniche miste, quasi a ricordare che non siamo la somma delle singole parti, ma una visione molto più generica e ampia. STILL THINKING è forse la mostra più coraggiosa che ho fatto in questi anni, dove il Gabriele illustratore e surrealista si lascia andare ai turbamenti e alle angosce del momento, in una forma più intima ma feroce. Una mostra necessaria, almeno per me».

L’artista
Gabriele Sanzo è nato e vive a Vinchio, in provincia di Asti.

Ha iniziato a disegnare da piccolissimo e non ha più smesso: crescendo ha capito che il disegno è per lui l’unico metodo che ha per esprimersi al meglio.

Negli anni ha maturato una passione per l’arte dell’illustrazione passando attraverso diversi mondi artistici quali la pittura, il fumetto, il teatro e la scrittura.

Si è laureato nel 2019 presso l’Accademia delle Belle Arti di Cuneo, in Pittura e fu allievo di Marco Somà e Gino Vercelli.

Ha approfondito le tecniche e la ricerca poetica dell’illustrazione editoriale e della moderna Graphic-novel, strizzando sempre l’occhio alla pittura e alla grafica d’arte.

Ha frequentato il master estivo di Illustrazione editoriale “Ars in fabula” di Macerata con il docente Pablo Auladell.

Ha esposto in diverse mostre di pittura e illustrazione, affrontando sempre temi e segni diversi.

Organizza e gestisce workshop d’illustrazione per bambini e adulti presso biblioteche e librerie ed inoltre collabora come illustratore per importanti realtà editoriali, come Il Messaggero dei Ragazzi, Lattes Eeditore, la rivista di enigmistica Corrado Tedeschi Editore.

Nel 2024 esce il suo primo albo illustrato per Gribaudo, Feltrinelli Editore, con la scrittrice e potessa Maria Grazia Calandrone, finalista al Premio Strega 2023.

Dal 2020 è insegnante precario di Discipline Pittoriche al Liceo Artistico Benedetto Alfieri di Asti.

Come partecipare
Ingresso libero

Info e orari: in programma dal 24 marzo al 3 maggio 2024 dal giovedì al martedì dalle 10 alle 18

Contatti
Email: info@baart.it / Tel: +39 0141 1490964

Banner Gazzetta d'Alba