Ultime notizie

Miroglio heritage, ad Alba il primo incontro dell’associazione di dipendenti e pensionati

Miroglio heritage, ad Alba il primo incontro dell’associazione di dipendenti e pensionati 2

ALBA Crescere insieme: questo il titolo del primo meeting di Miroglio heritage, l’associazione senza fini di lucro riservata ai dipendenti del gruppo Miroglio in pensione e al personale attualmente ancora in servizio, con almeno 25 anni di anzianità aziendale, organizzato nel pomeriggio di giovedì 16 maggio al Palablack Miroglio Fashion di Alba.

«Il nostro patrimonio aziendale, l’heritage del gruppo Miroglio, è un insieme di oggetti fisici, immagini, testimonianze, progetti, esperienze, know how, da tutelare e valorizzare, tracciando un ideale ponte tra le generazioni» ha affermato Elena la presidente di Miroglio heritage. «L’associazione è nata per aiutarci a trasmettere i valori della nostra azienda, come ad esempio lo spirito di imprenditorialità, il desiderio di crescere e imparare, la capacità di avere successo insieme».

Quindi il presidente del gruppo, Giuseppe, si è soffermato sul percorso dell’azienda negli ultimi anni, fino all’acquisizione del marchio Trussardi, con un riferimento ai numeri che oggi ne caratterizzano l’operato, a partire dal fatturato 2023, attestatosi a oltre 550 milioni di euro.

Il segretario generale di Miroglio heritage, Remo Gattiglia, ha messo l’accento sulla mission dell’associazione: «Tra i nostri obiettivi c’è innanzitutto la volontà di testimoniare la cultura del lavoro e mettere a disposizione dei soci e delle nuove generazioni i valori e il contributo di esperienza, di equilibrio e di consapevole appartenenza acquisiti attraverso l’impiego in azienda. Vorremmo inoltre creare tra i soci un rapporto di comunità, con l’intento di sviluppare solidarietà e coesione; desideriamo sostenere la funzione economico-sociale e i valori etico-professionali del gruppo nei confronti del territorio in cui abbiamo le nostre radici; infine, puntiamo a valorizzare e tutelare il loro ruolo di risorsa attraverso l’esempio e iniziative di varia natura».

Il meeting – il cui obiettivo principale era quello di presentare il frutto del lavoro degli ultimi mesi dell’associzione, oltre che di offrire un’occasione di incontro e condivisione agli associati – è proseguito con la presentazione del lavoro delle tre commissioni, corrispondenti ai pilastri che ispirano l’attività di Miroglio heritage: crescere, sostenere e raccontare.

Numerosi i corsi organizzati dalla commissione crescere: dalla lingua inglese all’implementazione delle conoscenze informatiche, dai corsi di videomaking e videoediting a quelli in ambito salute e benessere, solo per citarne alcuni.

Tra le attività portate avanti dalla commissione sostenere – oltre al progetto di teleassistenza dedicato agli over 65 e sviluppato dal consorzio socioassistenziale Alba Langhe Roero, cui Miroglio heritage ha aderito – degne di nota quelle a supporto delle richieste di aiuto a livello amministrativo e informatico (con la creazione di Pec e Spid), oltre all’assistenza relativa agli adempimenti fiscali.

La commissione raccontare ha quindi presentato il primo video frutto del progetto di “interviste narrative” realizzate allo scopo di raccontare la storia del gruppo Miroglio attraverso le storie delle persone che hanno trascorso buona parte delle loro vite in azienda, entrando quindi a far parte di Miroglio heritage.

A chiudere l’incontro, prima dell’apericena in musica, un momento di approfondimento scientifico curato dal professore Luciano Peirone, psicologo psicoterapeuta, autore – insieme alla moglie Elena Gerardi – del libro Senior. L’arte del saper invecchiare, chiamato a dialogare con il giornalista Beppe Gandolfo.

Miroglio heritage

Miroglio heritage è l’associazione senza fini di lucro riservata ai dipendenti del gruppo Miroglio in pensione e al personale attualmente ancora in servizio, con almeno 25 anni di anzianità aziendale. Formalmente costituita nel dicembre 2022, conta oggi 650 iscritti accomunati dalla mission di testimoniare la cultura del lavoro e mettere a disposizione dei soci e delle nuove generazioni i valori e il contributo di esperienza, di equilibrio e di consapevole appartenenza acquisiti attraverso l’impiego in azienda, creando tra i soci un rapporto di solidarietà e coesione, oltre che sostenendo la funzione economico-sociale e i valori etico-professionali del gruppo nei confronti del territorio in cui affonda le proprie radici.

Miroglio group

Il gruppo Miroglio è una realtà italiana che opera dal 1947 lungo tutta la filiera della moda femminile. Miroglio crea e distribuisce 10 brand tramite 1.100 punti vendita monomarca, di cui 800 in Italia e 300 tra Turchia e Medio Oriente, 1.700 negozi multimarca e una significativa presenza nei più importanti department store internazionali. Miroglio è conosciuta per i brand Elena Mirò, Motivi, Oltre, Fiorella Rubino, Luisa Viola, Diana Gallesi e Trussardi. In partnership con il gruppo turco Ipekyol realizza le collezioni Ipekyol, Machka e Twist.

Banner Gazzetta d'Alba