Ultime notizie

207 amaro locale, il liquore prodotto a Canelli e premiato ai World drinks awards

 3

CANELLI “Note piccanti di tè freddo e artemisia creano un profilo meravigliosamente equilibrato e complesso. Il sapore è ben gestito ed equilibrato, con una nota prominente di artemisia che aggiunge profondità all’esperienza gustativa complessiva. Il liquore ha un finale lungo che persiste al palato e contribuisce all’esperienza rendendo la bevanda memorabile”.

Sono queste le parole con cui la giuria internazionale dei World drinks awards, ha descritto 207 amaro locale, insignendolo dei premi di miglior amaro del mondo e miglior amaro nel mercato italiano nel 2024.

Un riconoscimento significativo, che rappresenta il lavoro di artigianalità e autenticità che si cela dietro al prodotto di Pernod Ricard Italia. La leggenda narra che sono 207 i bulbi di zafferano portati dalla Spagna all’Italia dal frate domenicano Santucci nel XIII secolo che hanno dato origine alla coltivazione in Abruzzo.

Una tradizione che viene portata avanti nello stabilimento di Canelli in Piemonte.

La ricetta di 207 amaro locale utilizza ingredienti selezionati da fornitori locali, come lo zafferano dell’Aquila Dop, la menta di Pancalieri, le scorze di arancia della Calabria e quelle di limone di Sicilia. Ingredienti che conferiscono sentori erbacei e freschi, con toni agrumati.

Per la sua produzione, Pernod Ricard Italia impiega tecniche tradizionali affiancate alle moderne innovazioni, per garantire un prodotto di qualità superiore, che rispetti e valorizzi le antiche tradizioni dell’amaro italiano, configurandosi così come “locale” in ogni suo aspetto e coinvolgendo l’intera filiera produttiva in maniera sostenibile.

Lo stabilimento di Pernod Ricard a Canelli ha in divenire un percorso d’espansione con l’obiettivo di diventare il migliore tra i produttori di liquori in Italia entro il 2027, secondo un piano di sviluppo che prevede l’ampliamento della distilleria da 12mila a 26mila metri quadri, pari a un incremento del 120% dello spazio nei prossimi tre anni. Questa espansione mira, inoltre, a supportare la crescita dei brand ottimizzando i costi, a migliorare le condizioni di lavoro dei dipendenti e a ridurre le emissioni di Co2.

In un mercato, quello degli spirits, che ha registrato un rallentamento significativo nel 2023, Pernod Ricard Italia, continua a distinguersi per la sua capacità di innovare, mantenendo standard qualitativi elevati.

207 amaro locale vince anche per la miglior campagna di lancio e per il design dell’etichetta e della bottiglia, personalizzata per enfatizzare l’artigianalità e la complessità del liquore e realizzata con materiali naturali come il vetro ambrato e il legno.

 

Banner Gazzetta d'Alba