Ultime notizie

Colpo di scena: Ponzio lascia la difesa di Anca Egorov

La scoperta avvenuta nella serata di domenica 16, di particolari ritenuti dall’avvocato “gravi” non gli permetterebbero di proseguire con serenità il lavoro iniziato.

Colpo di scena: Ponzio lascia la difesa di Anca Egorov

ASTI Si è interrotta con un colpo di scena l’udienza di lunedì 17 giugno, per il caso che vede alla sbarra Anca Egorov, la badante romena ai domiciliari da dicembre accusata di aver circuito un’anziana. L’avvocato albese Roberto Ponzio ha deciso di lasciare la difesa della donna che condivideva con il collega Stefano Caniglia, anche lui dimissionario.

La decisione sarebbe arrivata a seguito della scoperta avvenuta nella serata di domenica 16, di particolari ritenuti dall’avvocato “gravi” che non gli permetterebbero di proseguire con serenità il lavoro iniziato. Una scelta irremovibile nonostante le richieste del Pm Davide Greco e della parte civile di proseguire con l’audizione dei due consulenti nominati dalle parti e dei 15 testi della difesa (ora diffidati) arrivati ad Asti anche dalla Romania e dalla Puglia che non hanno mancato di mostrare in aula il proprio disappunto per la decisione.

Il procedimento proseguirà giovedì 4 luglio come già stabilito in precedenza. La donna è ora difesa dall’avvocata nominata d’ufficio Piera Icardi presto sostituita da due nuovi avvocati già nominati dall’imputata.  

e.r.

Banner Gazzetta d'Alba