Ultime notizie

Fino al 23 giugno in san Domenico espongono “Gli artisti per la ricerca”

È in corso la mostra delle 135 opere originari donate da artisti locali all'Asl Cn2 per una mostra benefica che servirà per la ricerca in ambito sanitario

Fino al 23 giugno in san Domenico espongono "Gli artisti per la ricerca" 1

ALBA C’è tempo fino al 23 giugno per visitare la mostra “Artisti per la ricerca”, nella chiesa di San Domenico.

Si tratta di un’iniziativa creativa lanciata a fine 2023 dall’Asl Cn2,  con l’intento di raccogliere risorse da destinare al fondo aziendale per i progetti di ricerca e formazione. Ne è nata  una mostra aperta al pubblico, con le opere donate dagli artisti del territorio.

Fino al 23 giugno in san Domenico espongono "Gli artisti per la ricerca"

La generosità degli artisti

Il progetto, nato per coinvolgere le persone e gli enti disponibili a donare una propria creazione artistica a favore delle attività di ricerca no profit dell’azienda sanitaria locale, ha visto l’adesione di 98 artisti, che hanno donato 135 opere originali. Le realizzazioni coprono l’intero panorama dell’espressività artistica: si tratta di 74 dipinti, 21 fotografie, 10 disegni, 9 assemblaggi creativi, 8 sculture, 5 incisioni, 3 porcellane, 2 serigrafie, un intarsio, un fumetto e un’opera digitale.

L’asta e la mostra 

Donate dagli autori con l’unanime intento di voler aiutare i ricercatori dell’Azienda Sanitaria a reperire fondi per portare avanti al meglio le proprie attività, le opere possono essere acquistate attraverso un’asta di beneficienza sul sito dedicato: https://aslcn2artistiperlaricerca.bidinside.com.

Per dare una maggiore visibilità al progetto e permettere alla cittadinanza di ammirare tutte le opere, è stata organizzata la mostra, che sarà aperta fino al 23 giugno con questi orari:

  • da martedì a venerdì: ore 15-18
  • sabato e domenica: ore 10-12 e 15-18

Fino al 23 giugno in san Domenico espongono "Gli artisti per la ricerca" 2

I commenti 

Commenta Paola Malvasio, commissaria alla guida dell’Asl Cn2: «Lo sviluppo di percorsi di ricerca all’interno dell’azienda è di fondamentale rilevanza per garantire ai pazienti un alto livello delle cure e delle prestazioni e per mantenere sempre aggiornati anche i servizi sanitari di base».

Interviene anche Giuliana Chiesa, responsabile della Struttura Progetti, Ricerca e Innovazione,  che ha promosso l’iniziativa: «La ricerca è essenziale per perseguire il progresso nella lotta alle malattie e il miglioramento della cura e dell’assistenza. Proprio per questo motivo ci stiamo impegnando sul tema del reperimento di risorse per sostenere la ricerca no-profit condotta presso la nostra Asl. Con un po’ di creatività, abbiamo organizzato questa bella iniziativa, rimanendo particolarmente colpiti dalla generosità dei tanti artisti che hanno scelto di condividere il nostro obiettivo.  Ringraziamo moltissimo Famija Albèisa per la generosa disponibilità ad ospitare l’esposizione  e l’Ordine dei Cavalieri delle Langhe per l’instancabile supporto logistico».

Banner Gazzetta d'Alba