Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Edilizia, le imprese vedono nero anche nel primo semestre del 2014

CUNEO Anche se non si rilevano peggioramenti significativi, la situazione rimane fortemente negativa: il pessimismo che si avverte tra le imprese intervistate, infatti, ridimensiona fortemente le timide inversioni di tendenza rilevate su fatturato, occupazione e investimenti, anche perché compensate dal peggioramento del costo del credito bancario, dei tempi medi di pagamento, del portafoglio lavori e della difficoltà a reperire manodopera. Questo, in estrema sintesi, il quadro della provincia di Cuneo che emerge dai dati elaborati dal centro studi dell’Ance Piemonte nell’indagine congiunturale tra le imprese edili del Piemonte e della Valle d’Aosta sul primo semestre 2014. La situazione è in linea con quella registrata a livello regionale.