Raggiunto l’accordo sulla buonuscita: chiusa la vertenza alla Came di Roddi

RODDI  Vertenza chiusa. Ieri, lunedì 30 ottobre, è stato un giorno importante per i lavoratori della filiale roddese della Came srl. I 13 dipendenti che a fine anno saranno licenziati, sono riusciti a ottenere una buonuscita dignitosa, grazie al lavoro preciso di Edmondo Arcuri della Cgil e di Antonino Aloisio della Cisl. I due sindacalisti, lavorando in squadra, hanno pressato la proprietà che alla fine ha capito che le richieste dei lavoratori erano lecite e sensate. La mossa dello sciopero organizzato mercoledì 25 ottobre è stata determinante, perché ha dato una scossa alla trattativa.

La scorsa settimana i lavoratori della Came hanno organizzato un presidio davanti allo stabilimento.

I due sindacalisti non nascondono la soddisfazione per il risultato: «Siamo riusciti a ottenere una cifra di buonuscita adeguata e dignitosa per ogni lavoratore. L’azienda ha capito le esigenze dei lavoratori e la trattativa è andata bene, meglio del previsto se guardiamo alle basi dalle quali si era partiti. Un risultato sperato, frutto di un insieme di fattori che hanno visto protagonisti soprattutto i lavoratori che si sono dimostrati uniti nell’ottenere questo importante traguardo, e che ringraziamo con sincerità. Da parte nostra la soddisfazione non manca, anche se non è mai totale, quando la decisione del licenziamento resta».

Su Gazzetta d’Alba di martedì 7 novembre tutti gli approfondimenti finali sulla vicenda.

Livio Oggero