La Cassa di risparmio di Asti cerca neodiplomati e neolaureati

La Cassa di risparmio di Asti cerca neodiplomati e neolaureati

ASTI Il gruppo Cassa di risparmio di Asti ha aperto una nuova selezione per l’assunzione di diplomati e laureati. I giovani, alla prima esperienza in ambito bancario, saranno inseriti nell’organico come addetti di filiale e analisti quantitativi dati, con contratto di apprendistato professionalizzante e saranno individuati tra i candidati in possesso dei seguenti titoli di studio: neodiplomati (liceo classico, scientifico tradizionale e scienze applicate, linguistico, scienze umane tradizionale ed economico-sociale, istituto tecnico settore economico, tecnologico con indirizzo elettronico ed elettrotecnico, informatica e telecomunicazioni, costruzioni, ambiente, territorio) o neolaureati in giurisprudenza, economia, scienze politiche, ingegneria, matematica e fisica e statistica con una votazione non inferiore ai 75/100 per i diplomati e non inferiore a 82/110 per i laureati.

Le candidature dovranno essere presentate entro le ore 13 dell’8 ottobre  attraverso il link pubblicato sulla home page dei siti www.bancadiasti.it  e www.biverbanca.it.

Si tratta della terza selezione bandita nel corso dell’anno: in questo caso i nuovi ingressi non compensano eventuali uscite di personale per fine carriera, bensì soddisfano la richiesta derivata dallo sviluppo territoriale delle banche del Gruppo. Nella prima parte dell’anno sono stati assunti 86 giovani: 49 in Banca di Asti, 27 in Biver Banca e 11 nelle agenzie di Pitagora. Il totale dei neoassunti nel periodo 2014-2018 è pari a 405 unità. Le persone che lavorano oggi per le aziende del Gruppo Cassa di risparmio di Asti sono 1.901.

 

Banner Gazzetta d'Alba