Cavalieri decorati, ora Alba ha una delegazione. Ecco le foto

 1

ASSOCIAZIONI “La cavalleria è simbolo di amicizia universale”: con questo spirito domenica 30 settembre è nata ad Alba una delegazione dell’Associazione nazionale insigniti onorificenze cavalleresche (Anioc), in occasione del quinto incontro provinciale del sodalizio, che riunisce in tutta Italia persone che in virtù del loro impegno in ambito economico, sociale, civile, militare o religioso hanno ricevuto un riconoscimento dallo Stato italiano o dalla Santa Sede.

Alle 10.30 durante la celebrazione della Messa in duomo, il vescovo Marco Brunetti ha benedetto il labaro della neonata delegazione. A seguire il gruppo, accompagnato dalla banda cittadina, si sposterà al monumento di via Roma dove sarà deposta una corona d’alloro in memoria dei caduti.
La delegazione albese del sodalizio, presieduto a livello provinciale da Clemente Malvino, sarà guidata dal cavaliere Luigi Boschiazzo, coadiuvato dal vicario, ufficiale Giuseppe Rossetto, e da un gruppo di soci fondatori di Alba, Langhe e Roero.

Ecco, nella fotogallery qui sotto, i momenti salienti della cerimonia religiosa, che ha sancito l’istituzione della sezione albese dell’Anioc, domenica 30 settembre.

«L’associazione ha anche una finalità benefica: durante l’incontro abbiamo effettuato una donazione a favore dell’emporio della solidarietà Madre Teresa di Calcutta», ha spiegato Boschiazzo.

a.r.

Banner Gazzetta d'Alba