Elezioni comunali 2019: tutti i sindaci candidati nei paesi di Langa

Rinnovo del Cda di Ubi banca, Sindacato azionisti,Patto dei mille e fondazione Cassa di risparmio di cuneo presentano la lista

Facendo clic sul nome del paese è possibile vedere l’elenco di tutti i candidati di quel Comune.

LANGA La presentazione delle candidature per le elezioni del 26 maggio ha riservato alcune sorprese. In alta Langa c’era curiosità soprattutto per vedere cosa sarebbe accaduto a Feisoglio, commissariato da febbraio dopo le dimissioni del sindaco Gian Fenoglio. Nel piccolo paese ci sono tre candidati: Simone Gallo (assessore nell’ultima Amministrazione), Rinaldo Vazzotto e Ivo Musso, candidato di Casapound, alla prima presenza nelle sfide elettorali della nostra zona e in corsa anche nel Roero, a Santa Vittoria.

Tre aspiranti sindaci anche a Rodello: il primo cittadino uscente Franco Aledda, Consuelo Cagnasso e Giovanni Bonino (sindaco dal 2009 al 2014).

In alta Langa sono numerosi i paesi con un solo candidato: a Bosia si ripresenta il sindaco Ettore Secco; lo stesso accade a Camerana con Massimiliano Romano, a Castino con Enrico Paroldo, a Rocchetta Belbo con Valter Sandri e a Torre Bormida con Andrea Rizzolo. Lista unica anche a Castelletto Uzzone (col vicesindaco Gabriele Molinari), Gorzegno (il viticoltore e ultramaratoneta Marco Chinazzo), Levice (Francesca Rovello), Perletto (Valter Truffa, sindaco dal 2004 al 2014), Murazzano (Luca Viglierchio) e Mombarcaro, dove si ripresenta il sindaco in carica Simone Aguzzi.

Novità invece a Niella Belbo, dove l’unica lista sarà guidata da Emanuele Sottimano (il sindaco Alberto Giacosa non si ripresenta) e Cravanzana, dove l’unica compagine sarà guidata da Roberto Pace, consigliere nell’Amministrazione guidata da Gianluca Fresia, il quale ha deciso, per impegni professionali, di non ricandidarsi. Restando in alta Langa, ci sarà un solo concorrente anche ad Albaretto della Torre (l’assessore Luca Borgna), Arguello (il sindaco Alessandro Fenocchio), Bonvicino (il primo cittadino Giuseppe Mondone), Cerretto Langhe (il sindaco Davide Sobrero), Lequio Berria (il consigliere Silvano Rabino), Serravalle Langhe (il vicesindaco Davide Falletto) e Somano (il primo cittadino Claudio Paolazzo).

Troviamo due aspiranti sindaci invece a Gottasecca (l’assessore Irma Garabello e il vicesindaco Marco Malnati), Saliceto (il vicesindaco Gino Pregliasco e Luciano Grignolo), San Benedetto Belbo (il sindaco Emilio Porro e il consigliere Daniele Cerrato), Belvedere Langhe (Biagina Cartosio e Giovanni Revelli, entrambi consiglieri uscenti), Bossolasco (il sindaco Franco Grosso e Danilo Allochis), Borgomale (il vicesindaco Marco Grasso e Giuseppe Riolfo, già in corsa cinque anni fa) e Cissone, dove ci saranno gli stessi rivali del 2014: il sindaco Eugenio Baudana e Gian Paolo Custodero.

A Trezzo Tinella si sfideranno i due candidati annunciati nelle scorse settimane: Gianfranco Giordano e Alberto Cerrino, entrambi consiglieri di minoranza. Due pretendenti anche a Neive: il consigliere di opposizione Annalisa Ghella e Giovanni Giachino, vicesindaco alla fine degli anni ’80. A Neviglie l’unico in lizza è Corrado Benotto (presidente del Consiglio comunale); a Mango correrà da solo il vicesindaco Massimo Marello, mentre a Sinio e Montelupo Albese si sono ricandidati i sindaci in carica Sergio Seghesio e Marilena Destefanis.

Anche a Monforte ci sarà un solo candidato (il sindaco Livio Genesio), mentre a Monchiero l’unica lista in corsa sarà guidata dal vicesindaco Riccardo Ghigo e a Castiglione Falletto sarà in lizza soltanto il sindaco uscente Paolo Borgogno. A Dogliani il sindaco in carica Franco Paruzzo dovrà vedersela con Ugo Arnulfo, mentre a Serralunga si fronteggeranno gli stessi candidati di cinque anni fa: il sindaco Gianfranco Capoccia e Sergio Moscone. A Barolo ci sarà invece una sfida tutta al femminile con l’attuale sindaco Renata Bianco e Maddalena Audetto (prima cittadina dal 1990 al 1994).

Anche a La Morra gli aspiranti primi cittadini saranno due: il sindaco Marialuisa Ascheri e Paolo Gazzera (già candidato cinque anni fa, ora capogruppo di minoranza), mentre non ci sarà, dopo oltre un ventennio, Giovanni Bosco, sindaco per molte legislature e attuale consigliere di minoranza. Due liste anche a Novello, guidate dal sindaco Roberto Passone (presidente dell’Unione dei Comuni) e dal suo vice Alessandro Boasso. Stesso numero di contendenti pure a Verduno, dove il sindaco Alfonso Brero avrà di fronte Marta Giovannini, attuale consigliere di opposizione.

Anche a Roddino i candidati saranno due: Marco Andriano e Giovanni Corino. Stessa situazione a Paroldo, dove saranno in corsa il sindaco Piercarlo Adami e Roberto Giailevra.

Davico e Boccardo  i candidati sindaci a Cherasco

CHERASCO  Presentate due sole liste. Lo sfidante del vicesindaco uscente è un ragazzo del 2000
Sono due le liste presentate a Cherasco per le elezioni comunali: Insieme per la tua Cherasco, con candidato sindaco Carlo Davico, e Nuova Cherasco, avente per capolista Giovanbattista Boccardo. Una terza lista non ha invece raggiunto il numero minimo di firme richiesto per legge.

A sfidare quindi il vicesindaco dell’Amministrazione comunale uscente sarà un millenial, nato nel 2000.

Questi gli elenchi ufficiali dei candidati alla carica di consigliere comunale.

Insieme per la tua Cherasco: Claudio Bogetti, Massimo Rosso, Elisa Bottero, Giuseppe (detto Pino) Bonura, Sergio Giovanni Barbero, Agnese Marcella Dogliani, Lidia Fissore, Enrico Maria Marengo, Umberto Ferrondi, Irma Lamberti. Nuova Cherasco: Roberto Germano, Elisa Cerone, Domenico Panero, Michael Masante, Reham Ismail, Fabrizio Generali, Giuseppe Dompé, Guido Vassallo, Claudia Ferraro, Isabella Boccardo.

La lista Insieme per la tua Cherasco presenterà ufficialmente i candidati venerdì 3 maggio, alle ore 21, presso l’hotel Napoleon. Nuova Cherasco, che ha scelto come slogan «La tua vita al centro della nostra», deve ancora stabilire la data per la presentazione pubblica.

c.l.

 

Banner Gazzetta d'Alba