118: l’elisoccorso atterrerà in viale dell’Artigianato

118: l’elisoccorso atterrerà in viale dell’Artigianato

OPERE PUBBLICHE Dopo il tempo necessario per l’insediamento, è al lavoro la Giunta albese. Durante la seduta del 4 luglio, sono state approvate le prime quattro delibere relative a opere pubbliche, che prevedono diversi interventi, tutti finanziati con fondi dell’Amministrazione comunale. La prima concerne la realizzazione di un’apposita piazzola d’atterraggio per l’elisoccorso del 118, che sorgerà nell’area della rotatoria di viale dell’Artigianato.

Come spiega l’assessore ai lavori pubblici Massimo Reggio: «Da diversi anni l’elisoccorso atterra di giorno nel parco Böblingen, adiacente alla Zona H, ma non è perfettamente a norma per ragioni di sicurezza, mentre per gli atterraggi in notturna viene utilizzato il campo sportivo in corso Nino Bixio: mancava, dunque, uno spazio ad hoc per questo servizio, fondamentale per l’intero territorio».  La scelta è ricaduta sulla rotatoria di viale dell’Artigianato, perché «è comoda dal punto di vista logistico e facilmente accessibile dalle principali arterie viarie di corso Asti e della tangenziale, anche in vista della prossima apertura dell’ospedale di Verduno». Ventimila euro è l’importo dei lavori necessari per adeguare lo spazio, con l’installazione di lampade di segnalazione, una delimitazione della piazzola con una barriera mobile, la realizzazione di uno stallo di sosta per l’ambulanza.

Tra gli interventi ai nastri di partenza, c’è anche l’adeguamento del Centro di revisione e di collaudo degli autoveicoli presente in corso Bra, precisamente in piazza Vitale Robaldo. Lo spazio, che serve la zona di Alba, Langhe, Roero e parte dell’Astigiano, viene utilizzato dagli addetti della Motorizzazione di Cuneo per verifiche e prove sugli autoveicoli e sui mezzi pesanti, con circa 2.500 verifiche all’anno. Al momento la struttura è datata, priva delle condizioni di igiene e di sicurezza necessarie, senza chiusure laterali e quindi esposta agli agenti atmosferici, con molti disagi sia per gli utenti che per il personale. In particolare, a farne le spese sono le costose apparecchiature utilizzate, soggette a un più veloce degrado.
I lavori, con l’approvazione del progetto esecutivo da parte della Giunta Bo, vanno da opere edili di adeguamento e ristrutturazione al posizionamento di una nuova copertura con i sostegni necessari, oltre alla tinteggiatura. La spesa complessiva ammonta a 140mila euro. «Come prevede l’accordo, il Comune si assumerà le spese delle opere strutturali e della manutenzione, mentre la Motorizzazione eseguirà a proprie spese la realizzazione delle chiusure laterali con tende scorrevoli, per un importo presunto di 43.400 euro», anticipa Reggio.

Francesca Pinaffo

Banner Gazzetta d'Alba