Emodinamica nell’Asl Cn2: la Regione estende il servizio 24 ore al giorno 7 giorni su 7

Ad Alba emodinamica h12 sabato e domenica, ma la notte resta tabù

TORINO La Giunta regionale del Piemonte questa mattina ha approvato l’articolazione della rete dei Centri di Emodinamica per aree sovrazonali, ponendo formalmente termine alle ambiguità interpretative determinate dalla sovrapposizione dei provvedimenti degli ultimi anni.

«Il Servizio di reperibilità dei Centri di Emodinamica del Piemonte – osserva l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi – viene esteso a 24 ore al giorno, sette giorni su sette. Fondamentale è garantire l’angioplastica primaria in modo uniforme a tutta la popolazione, senza penalizzazioni di collocazione geografica. La rete dei laboratori di emodinamica rispetta i requisiti strutturali e gli standard di attività in relazione al fabbisogno territoriale. L’angioplastica primaria è oggi universalmente considerata il trattamento di scelta dell’infarto miocardico acuto con una netta riduzione del tasso di mortalità, quando eseguita in tempi brevi, per cui il servizio di Emodinamica appare più che mai prioritario».

Nel nuovo provvedimento della Giunta è anche prevista l’attivazione di una Commissione tecnica, che avrà il compito di supportare la Rete per le emergenze coronariche.

«Avevamo promesso di riorganizzare il Servizio di Emodinamica entro la fine dell’anno – commenta Icardi – e l’impegno è stato mantenuto, nonostante le diffidenze di alcuni sindaci».

Soddisfatto anche il presidente della Regione Alberto Cirio: «Questa è una battaglia che ho iniziato personalmente nel 2015, perché non esistono cittadini di serie A e altri di serie B e perché nessuno può scegliere quando farsi venire un infarto. Avevamo lanciato un appello alla precedente amministrazione regionale, ma per cinque anni ci è stato risposto che non era possibile fare nulla. Sono passati cinque mesi dal nostro insediamento e oggi abbiamo approvato un atto che estende l’emodinamica 24 ore al giorno negli ospedali di tutta la Regione. Da oggi i cittadini di Langhe e Roero possono vivere con un po’ più di serenità».

 

AREA SOVRA ZONALE LABORATORI  DI EMODINAMICA
TORINO SUD EST  A.O.U.      Città delle Salute e della Scienza di Torino

ASL TO5   Ospedale  Moncalieri

TORINO NORD ASL Città di TO    Ospedale S. Giovanni Bosco

Ospedale Maria Vittoria

ASL TO 4              Ospedali Ciriè – Ivrea – Chivasso

TORINO SUD OVEST A.O.          Mauriziano di Torino

ASL TO5   Ospedale Rivoli

AOU          S. Luigi di Orbassano

PIEMONTE NORD EST AOU          Maggiore di Novara

ASL BI       Ospedale di Biella

ASL VC       Ospedale di Vercelli

ASL VCO    Ospedale di Domodossola

PIEMONTE SUD OVEST AO             S. Croce e Carle di Cuneo

ASL CN1    Ospedale di Savigliano

ASL CN2    Ospedale Alba-Bra /Verduno

PIEMONTE SUD EST  AO             SS. Antonio e Biagio Alessandria

ASL  AT       Ospedale di Asti

STRUTTURE ACCREDITATE Villa Maria Pia di Torino

S. Gaudenzio di Novara

Casa di  Cura Città di Alessandria

Banner Gazzetta d'Alba