Arriva al cinema “A riveder le stelle”, il documentario di Emanuele Caruso

Arriva al cinema "A riveder le stelle", il documentario di Emanuele Caruso

Il documentario “A riveder le stelle” di Emanuele Caruso arriva al cinema. A darne notizia è il regista albese sul proprio profilo Facebook, dove, dopo aver pubblicato un breve videoclip, ha comunicato le date di uscita sul grande schermo della sua nuova fatica cinematografica, la terza dopo i film “E fu sera e fu mattina” e “La terra buona“.

Quattro le anteprime: il 28 febbraio, alle 20.30, a Domodossola (Cinema Corso); il 29 febbraio a Cuneo (Cinelandia Fiamma); il 1° marzo, alle 20, ad Alba (Cine4); il 13 marzo, alle 20.30, a Torino (Multisala Reposi). Nelle altre sale d’Italia sarà disponibile a partire dal 5 marzo.

Il documentario, della durata di 73 minuti, è stato girato a “impatto zero” in appena sette giorni, ad agosto 2019, utilizzando due iPhone e un piccolo drone, facendo ricorso a energia rinnovabile. È ambientato nel Parco nazionale della Val Grande, 152 chilometri quadrati di natura selvaggia al confine tra Piemonte e Svizzera.

Nel cast figurano Giuseppe Cederna, Maya Sansa e l’epidemiologo, esperto di sana alimentazione, Franco Berrino. Insieme a loro Stefania Fenoglio, Lorenzo Giordano, Valter Felsini ed Emiliano Pedroli. Musiche di Remo Baldi.

Si tratta di una “lettera al futuro dell’umanità, un viaggio a piedi lontano dal mondo, per scoprire come l’uomo abbia potuto distruggere la propria casa”.

L’opera è realizzata con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte doc Film Fund.

Banner Gazzetta d'Alba