Omicidio della maestra nell’Alessandrino: trovata l’arma del delitto

Ottantenne spara alla moglie malata di tumore, poi si toglie la vita: "Perdonateci" 1

I carabinieri del Comando provinciale di Alessandria hanno ritrovato l’arma con cui Ambra Pregnolato è stata uccisa venerdì 24 gennaio nella sua abitazione di Valenza (Alessandria). Si tratta di un martello che Michele Venturelli, l’amico della vittima arrestato per il delitto, ha gettato in un’ansa del Po. L’uomo, un amico di famiglia che per un anno era stato amante della donna, ha riferito ai carabinieri che aveva l’attrezzo nello zaino perché gli serviva per aggiustare la bicicletta.

La vittima, una maestra di 40 anni, è stata trovata morta dal marito, nel salotto di casa. Il caso di Valenza è stato risolto in poche ore dai carabinieri. I militari hanno trovato Venturelli ferito sui binari della ferrovia, vicino a un ponte di Alessandria: aveva cercato di uccidersi, sconvolto per il delitto. Ai militari ha confessato di avere perso la testa quando la donna gli ha comunicato che non voleva più lasciare il marito e andare a vivere con lui.

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba