Abbonamenti di viaggio inutilizzati: cosa fare

Coronavirus, ragazza cinese sale sull'autobus, gli altri passeggeri: "Non sei gradita". E la fanno scendere

TRASPORTI  Il Consorzio Granda Bus, a cui aderiscono 14 società di autolinee e che gestisce il trasporto pubblico locale in tutta la provincia di Cuneo ha reso noto, di concerto con l’Agenzia della mobilità piemontese, ente committente del servizio, come procedere con gli abbonamenti di viaggio dei mezzi di trasporto pubblico rimasti inutilizzati nei 69 giorni di lockdown imposto dall’emergenza legata alla pandemia da Covid-19. Il rimborso sarà riconosciuto agli utenti in possesso di abbonamenti di viaggio inutilizzati tra il 10 marzo e il 17 maggio, secondo precise modalità di erogazione. Da lunedì 31 agosto si può richiedere il rimborso per gli abbonamenti inutilizzati. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero di telefono 0171/301617 o scrivere a consorzio@grandabus.it.

Per gli abbonamenti “annuali studenti”(validi dal 1° settembre 2019 al 30 Giugno 2020) ci sono due possibilità di scelta: è possibile chiedere il prolungamento della validità dell’abbonamento per i mesi di settembre e ottobre 2020 oppure chiedere un voucher personale, non cedibile, utilizzabile in un’unica soluzione per l’acquisto di abbonamenti di valore uguale o superiore all’importo del voucher, da utilizzarsi entro il 31 agosto 2021. Tale voucher consente di scontare i titoli validi per l’anno scolastico 20/21.

Chi invece fosse in possesso di un abbonamento “mensile”, “trimestrale” o “annuale ordinario”, può richiedere un voucher personale, non cedibile, utilizzabile in un’unica soluzione per l’acquisto di abbonamenti di valore uguale o superiore all’importo del voucher, da utilizzarsi entro il 31 agosto 2021.

I titolari degli abbonamenti potranno attivare le formule proposte esclusivamente presso le biglietterie centrali delle aziende facenti parte del Consorzio Granda Bus (Bus Company, Autolinee Allasia, Autolinee Nuova Benese, Autolinee Gunetto, Autolinee Sav, Autolinee Valle Pesio, Riviera Trasporti Piemonte, Geloso Bus, Nuova Beccaria, Nuova SAAR, Sac, STP, Giors e ACTP). È possibile consultare la sede delle biglietterie sul sito del Consorzio Granda Bus al link grandabus.it/dove-acquistare.

Per ottenere il prolungamento di validità del titolo o il voucher, gli aventi diritto dovranno compilare un apposito modulo (scaricabile dal sito del Consorzio Granda Bus al link grandabus.it/modulo-rimborso-abbonamenti o reperibile presso le biglietterie aziendali) con il quale si certifica sotto la propria responsabilità il mancato utilizzo nel periodo di lockdown del titolo di viaggio in conseguenza dei provvedimenti attuativi delle misure di contenimento del Covid-19 imposte dal Governo. Il modulo dovrà essere consegnato all’operatore di biglietteria unitamente alla copia del documento di riconoscimento fronte/retro dell’intestatario dell’abbonamento o del genitore/tutore in caso di minore (negli orari/giorni di apertura al pubblico riportati sul sito del Consorzio Granda Bus al link grandabus.it/dove-acquistare) entro e non oltre il 31 ottobre 2020.

Terminate le operazioni di verifica dei documenti presentati, l’operatore di biglietteria procederà all’estensione della validità degli abbonamenti di viaggio o all’emissione del voucher.

Banner Gazzetta d'Alba