Le luci a Led in piazza Caduti strada Falchetto e a Pollenzo

Le luci a Led in piazza Caduti strada Falchetto e a Pollenzo

LAVORI PUBBLICI È arrivato alla sua fase esecutiva il progetto – redatto dai tecnici della ripartizione lavori pubblici del Comune – relativo ai nuovi impianti di illuminazione di tre aree significative: piazza Caduti per la libertà, piazza Vittorio Emanuele (a Pollenzo) e strada Falchetto (fino agli svincoli della tangenziale).

Commenta l’assessore ai lavori pubblici Luciano Messa: «Al momento siamo in attesa del parere, vincolante, della Soprintendenza ai beni architettonici: se positivo, come auspichiamo, procederemo con l’indizione della gara d’appalto e la successiva assegnazione dei lavori».

Il progetto, che si occupa di efficientamento dell’illuminazione pubblica, è relativo soprattutto a due importanti piazze cittadine: quella a forma di anfiteatro, di fronte al Municipio, che ospita il monumento al santo Cottolengo, e quella che si sviluppa tra la parrocchiale di San Vittore e l’Università di scienze gastronomiche a Pollenzo.

Aggiunge l’assessore Messa: «Disponendo di un contributo statale di 130mila euro, erogati al Comune con la finalità di impiegarli per un progetto che contempli il risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica, nonché l’installazione di nuovi impianti con apparecchi illuminanti a tecnologia Led in aree monumentali, abbiamo deciso di incrementarlo di altri 10mila euro, prevedendo che vengano sostituti i corpi illuminanti di piazza Caduti, per dare risalto al Municipio, a palazzo Garrone, a palazzo Mathis, al monumento del Cottolengo e all’intera zona; stesso discorso per Pollenzo, dove si prevede l’illuminazione artistica del campanile della chiesa di San Vittore. Infine intendiamo illuminare gli accessi alla tangenziale da strada Falchetto, operazione questa che risponderà a molte richieste arrivate dai concittadini». La Giunta, che ha dato incarico al geometra Claudio Ramello di seguire le fasi di progettazione, prevede che l’avvio dei lavori possa avvenire in autunno.

Valter Manzone

Banner Gazzetta d'Alba