Asti celebra il Giorno della memoria con sei appuntamenti on-line

viaggio della memoria fabbrica schindler

ASTI “Fare memoria per il futuro: attualità della Shoah a scuola, in famiglia, in comunità” è il titolo del corso di formazione e aggiornamento on line-proposto dall’Israt (Istituto della storia della Resistenza e della società contemporanea) di Asti in occasione del Giorno della memoria, che si celebra oggi, mercoledì 27 gennaio. La ricorrenza commemora a livello internazionale le vittime dell’Olocausto ed è celebrata ogni anno in questa data, perché il 27 gennaio 1945 le truppe dell’Armata rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

Rivolto ad adulti e giovani, il corso intende fornire un supporto culturale sull’argomento, offrendo ai docenti anche una serie di indicazioni didattiche per affrontare il tema della Shoah nei percorsi scolastici in un’ottica multidisciplinare e spunti educativi per quanti operano in gruppi e associazioni. Lo svolgimento della proposta formativa muove dalle dinamiche generali che hanno caratterizzato gli eventi storici europei per giungere alle vicende di carattere locale, con attenzione particolare ai meccanismi che hanno condotto alla persecuzione e ai possibili collegamenti con l’attualità. Sono previsti sei incontri (il 3, 10, 17 e 24 febbraio e il 3 e il 10 marzo), ciascuno della durata di due ore (dalle 17 alle 19). Il corso è promosso dall’associazione Memoria viva di Canelli e dall’Israt, con la partecipazione dell’Azione cattolica diocesana di Asti e di Acqui Terme e del Progetto culturale della diocesi di Asti. Il corso è gratuito e aperto ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado (a conclusione del percorso formativo sarà rilasciato un attestato valido per l’aggiornamento) e a tutti gli interessati. Ai partecipanti sarà fornito materiale di approfondimento per ogni incontro. È possibile iscriversi inviando una e-mail all’indirizzo di posta elettronica didattica@israt.it entro lunedì primo febbraio. Sarà utilizzata la piattaforma Zoom e, di volta in volta, verrà inviato agli iscritti il link per il collegamento.

Manuela Zoccola

Banner Gazzetta d'Alba