Sicurezza alimentare, 220 kg cibi sequestrati

Controlli polizia nel capoluogo Piemontese, sanzioni per 40mila euro

Sicurezza alimentare, 220 kg cibi sequestrati a Torino

TORINO La responsabile di un ristorante cinese, a Torino, è stata denunciata dalla polizia dopo il ritrovamento, nel corso di una ispezione, di 135 kg di prodotti alimentari (carne, pesce, crostacei, gamberi) mal conservati. L’ammontare delle sanzioni, per le svariate irregolarità rilevate nel locale, è di 17.800 mila euro.

Sempre a Torino, pane e pizza per 91,5 kg sono stati messi sotto sequestro per carenze igieniche in una panetteria. Nel laboratorio di produzione sono state trovate biciclette, attrezzature da officina, secchi per vernice, cazzuole, tappeti e anche bulloni posizionati sul tavolo di lavoro. Il titolare, un marocchino di 47 anni, è stato denunciato. Il locale è stato chiuso. La polizia municipale, inoltre, dopo avere appurato che l’uomo non aveva tutte le necessarie autorizzazioni, ha proceduto a una multa di 5.164 euro.

Sempre a Torino, un minimarket e una gastronomia turca sono stati chiusi per 5 giorni per avere continuato a vendere bevande alcoliche dopo le 20, e un phone center è stato multato per 9.650 euro.

(Ansa)

Banner Gazzetta d'Alba