Croce rossa italiana ricordata al Consiglio regionale del Piemonte

Evento in presenza per la Giornata mondiale della Croce rossa

Croce rossa italiana ricordata nel Consiglio regionale del Piemonte

VOLONTARIATO L’8 maggio è la Giornata mondiale della Croce rossa e Mezzaluna rossa. Il comitato regionale piemontese è il più grande d’Italia per numero di volontari (22mila su un totale di 150mila). Nelle Langhe, i volontari hanno viaggiato lo scorso anno per 633.940 chilometri, effettuando 14.335 trasporti in collaborazione con il 118 e 600 servizi di consegna della spesa a domicilio. In Piemonte, 173 comuni ospitano una sede della Croce rossa. Nel comitato di Alba, ci sono cinque unità territoriali distaccate: Albaretto della Torre, Monforte, Montà, Monticello e Neive.Croce rossa italiana ricordata nel Consiglio regionale del Piemonte 1

Oggi, venerdì 7, si è tenuta una conferenza stampa nella sede del Consiglio regionale del Piemonte per celebrare la Giornata mondiale. Il sodalizio tra Regione e Croce rossa è stato promosso dal consigliere Gianluca Gavazza. Il presidente del Consiglio regionale, Stefano Allasia, ha ricordato che l’evento di oggi rappresenta la ripresa delle attività in presenza all’interno di palazzo Lascaris «dopo un periodo di chiusura ma non di inattività». Allasia ha ricordato «i ventimila volontari della Croce rossa in Piemonte. Persone che impegnano il loro tempo per il prossimo. Ringrazio per il prezioso lavoro svolto nella pandemia, che nelle prime fasi dell’emergenza sanitaria è stato determinante». Tra le iniziative messe in campo dalla Regione, è stata inaugurata una mostra fotografica negli spazi dell’ufficio relazioni col pubblico (via Arsenale 14 Torino).

Ferrero (Croce rossa Piemonte): «Con 98 milioni di persone, è la più grande associazione di volontariato al mondo»

Vittorio Ferrero, presidente Croce rossa Piemonte, ha affermato: «L’8 maggio nacque il nostro fondatore, Henry Dunant, che durante la battaglia di Solferino del 1859, durante la Seconda guerra d’indipendenza, ebbe un’intuizione rivoluzionaria. La Croce rossa, con 98 milioni di persone, è la più grande associazione di volontariato al mondo. In Piemonte siamo 22mila volontari, pari allo 0,5 per cento della popolazione piemontese. Se raddoppiassimo, diventando l’1 per cento, immaginate quante cose potremmo fare in più?».

Ginevra Scudiero, giovane volontaria e Alfiere della Repubblica, ha raccontato la sua esperienza nella Croce rossa, iniziata quando aveva 15 anni. «Mi sono trovata in un mondo frenetico e sono cresciuta moltissimo. Ho imparato che in questa associazione nulla è impossibile. Si fanno grandi sacrifici che sono ampiamente ripagati».

Domani, sabato 8, molti monumenti piemontesi si illumineranno di rosso. Tra questi, anche il Municipio di Alba.

Croce rossa italiana ricordata nel Consiglio regionale del Piemonte 2Iscrivendosi sul portale gaia.cri.it, una volta compiuti 14 anni si può entrare nel mondo del volontariato crocerossino. Recentemente, sono stati attivati dei corsi da seguire direttamente su Internet.

In occasione dell’8 maggio, molti monumenti piemontesi saranno illuminati di rosso. Tra questi, ci sarà anche il Municipio di Alba.

La Croce rossa piemontese ha predisposto, presso la stazione di Torino Porta Nuova, un’area dove, a partire dalla prossima settimana, le persone potranno sottoporsi gratuitamente al tampone. Il 12 giugno sarà organizzata in tutto il Piemonte una spesa solidale su vasta scala organizzata dai comitati locali.

Davide Barile

Banner Gazzetta d'Alba