I cooperatori salesiani di Bra rinnovano la loro promessa

I cooperatori salesiani di Bra rinnovano la loro promessa

BRA Domenica 23 maggio, alle 10 durante la Messa della comunità oratoriana ci sarà il rinnovo della promessa per i Cooperatori salesiani che fanno riferimento al centro di Bra. Quella dei Cooperatori è un’associazione molto viva, con molti iscritti che sono guidati da un Consiglio coordinato da Adriano Isoardi.

Don Bosco nel 1876, all’atto della fondazione dei cooperatori, scriveva: «Per tenere i collegamenti sono invitati a riunirsi nel giorno di San Francesco di Sales e di Maria Ausiliatrice per animarsi reciprocamente alla divozione di questi due celesti protettori, invocando il loro patrocinio al fine di perseverare nelle opere, cominciate secondo lo scopo dell’associazione».

La promessa doveva essere rinnovata a fine gennaio, nel giorno della festa di don Bosco, ma la situazione sanitaria di allora non consentiva una partecipazione cospicua di persone per cui è stata rinviata al 23 maggio, vigilia della festa di Maria Ausiliatrice. Dopo la celebrazione della Messa, che tempo permettendo sarà all’aperto, e il rinnovo della promessa, i cooperatori saranno invitati a un incontro, eseguito secondo le normative di prevenzione sanitaria, dove si parlerà delle prossime iniziative dell’Associazione che si riunisce ogni 24 del mese, ricorrenza di Maria Ausiliatrice per la Messa.

Intanto continua il Rosario serale ogni giorno alle 21 fino alla fine del mese e, da domenica 16 è iniziata la recita nel cortile come avveniva di tradizione.

Lino Ferrero

Banner Gazzetta d'Alba