La carne di fassona piemontese protagonista ieri a Studio aperto mag

Nella stessa puntata si è parlato anche dei panini gourmet di Confartigianato Cuneo

La carne di fassona piemontese protagonista ieri a Studio aperto mag
Un fotogramma del servizio andato ieri in onda su Italia 1.

TELEVISIONE Nell’edizione delle 18,30 di Studio aperto mag andata in onda domenica 29 agosto, protagonista di un servizio è stata la carna cruda di razza piemontese. Il giornalista Beppe Gandolfo, originario di Cortemilia, ha illustrato le caratteristiche nutritive e i vari modi di preparazione della fassona. Le telecamere di Italia 1 hanno visitato l’azienda agricola Renato Cogno di Carrù, dove sono allevati circa 350 capi, e la Fassoneria, ristorante nel centro di Torino che serve esclusivamente carne cruda di fassona.

Nella stessa puntata, si è parlato anche dei panini gourmet proposti nelle passeggiate organizzate da Confartigianato Cuneo. Marco Graziano ha intervistato i cuochi Manolo Allochis de Il vigneto di Roddi, Eugenio Manzone de Il portichetto di Caraglio e Fabrizio Peirotti del Moderno di Carrù, che hanno spiegato le loro creazioni ai telespettatori.

d.ba.

 

Banner Gazzetta d'Alba