La tinca: eccellenza del territorio allevata sin dal XV Secolo

La tinca: eccellenza del territorio allevata sin dal XV Secolo

CERESOLE D’ALBA Nella campagna ceresolese, più precisamente a cascina Italia, viene allevata una specie ittica che costituisce una vera e propria specialità del territorio: è la tinca Gobba d’oro, citata in alcuni documenti che ne attestano la presenza negli invasi del territorio già nel XV Secolo. Una prelibatezza che ha ottenuto diverse certificazioni: da una decina d’anni gode del marchio Dop, mentre dal 2019 è annoverato tra i presidi Slow Food. Anche per questi motivi, istituzioni nazionali ed europee hanno avviato una solida opera di promozione.

Nell’ambito di tale progettazione, per cui il Feamp (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) ha stanziato circa 30mila euro, si è tenuto, nella serata di sabato 18 settembre a cascina Italia, un evento culinario che ha visto protagonista questo pesce. Dopo un’introduzione sull’allevamento della tinca, curata dal padrone di casa Giacomo Mosso e uno show-cooking condotto da chef piemontesi della Federazione italia cuochi, in cui sono state presentate le principali tipologie di preparazione della tinca (fritta, in carpione e affumicata), gli ospiti hanno potuto degustare le specialità di un menù basato sui prodotti locali.

Dennis Bellonio

Banner Gazzetta d'Alba