Umani, il dolore del mondo secondo Giancarlo Giordano

La mostra è organizzata dal Collettivo artisti per caso

Umani, il dolore del mondo secondo Giancarlo Giordano
Una tela dipinta da Giancarlo Giordano.

CANALE Il Collettivo artisti per caso organizza la mostra Umani di Giancarlo Giordano, pittore autodidatta, il cui lavoro artistico è stato segnato dall’esperienza lavorativa e umana al manicomio di Racconigi. La mostra conterrà quindici opere selezionate da Francesco Occhetto, che incarnano il dolore dei pazienti incontrati nella ventennale esperienza del manicomio e si trasformano in una manifestazione universale della sofferenza dell’uomo di ogni tempo e Paese. La mostra, con ingresso libero, sarà aperta fino al 31 ottobre nella chiesa di San Giovanni, in piazza Italia a Canale, sabato dalle 14 alle 19 e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Per l’accesso è richiesta la certificazione verde. È possibile organizzare, durante la settimana, visite guidate per le scuole e per i gruppi su prenotazione. L’inaugurazione si è tenuta sabato alle 17.

Nei successivi fine settimana si susseguiranno quattro appuntamenti artistico-culturali. Si inizierà sabato 16 ottobre, alle 21, con il concerto di Simona Colonna omaggio alla pittura di Giancarlo Giordano. Sabato 23 ottobre, alle 18.30, è prevista la proiezione a cura di Marina Pepino, dello spettacolo teatrale Omnes colores, diretto da Koji Mijazaki e Vincenzo Gamna, ispirato all’esperienza di arte terapeuta nel manicomio di Racconigi. Sabato 30 ottobre, alle 17, si terrà invece la presentazione del libro di Giovanni Tesio I colori del nero. Arte e vita nel manicomio di Racconigi. Tutti gli appuntamenti sono con ingresso libero, fino a esaurimento dei posti disponibili.

È stato realizzato un catalogo, disponibile in vendita, contenente le quindici opere esposte e arricchito dagli interventi di Ida Isoardi, Giorgio Barberis, Giovanni Tesio e Francesco Occhetto. Il Comune di Canale, con il patrocinio, e le associazioni Leo Club Canale Roero, Lions Club Canale Roero, Ordine dei Cavalieri di San Michele del Roero, con il loro sostegno economico, hanno reso possibile l’allestimento della mostra ideata e organizzata da Francesco Occhetto, Bernardo Scarsi, Domenico Sperone, Agata Scarsi e Federico Tubiello. Il progetto grafico è di Edoardo Vogrig.

Elena Chiavero

Banner Gazzetta d'Alba