Pallapugno, le prime mosse di mercato per la stagione 2022

Pallapugno, le prime mosse di mercato per la stagione 2022

PALLAPUGNO Come sarà la Serie A 2022? Massimo Vacchetto e Bruno Campagno rimaranno a Cortemilia e ad Alba, ma cambieranno le loro formazioni: con Massimo Vacchetto in rosa resterà solo Francesco Rivetti, oltre ai direttori tecnici Gianni Rigo e Giovanni Voletti; sicuro Federico Gatto dall’Araldica Castagnole Lanze come centrale, la Marchisio Nocciole è al lavoro per il secondo terzino. Con Bruno Campagno, invece, resteranno Lorenzo Bolla e il direttore tecnico Domenico Raimondo, mentre al largo potrebbe arrivare Emanuele Prandi dall’Augusto Manzo e si cerca un centrale.

Giro di capitani tra Cuneo, Dolcedo e Santo Stefano Belbo. Federico Raviola lascia la maglia biancorossa e approda all’Imperiese insieme al centrale Benso, mentre i due terzini saranno Davide Iberto dall’Alta Langa e il confermato Simone Giordano, con Mariano Papone direttore tecnico. A Cuneo sale dalla Serie B il neo-scudettato Andrea Daziano: con lui arriva dalla Pallapugno Albeisa Roberto Corino, mentre rimane Enrico Rinaldi al muro con Giuliano Bellanti direttore tecnico; si cerca ancora il terzino al largo dopo che Michele Vincenti ha scelto Castagnole delle Lanze. Da Dolcedo arriva all’Augusto Manzo Enrico Parussa, che sarà affiancato dal centrale Emmanuele Giordano e dal terzino al muro Marco Cocino (entrambi da Cortemilia), mentre al largo potrebbe esserci Marco Parussa,  anche lui nell’ultima stagione con la maglia dell’Imperiese.

Non cambiano i battitori nelle altre formazioni: Cristian Gatto resta a Castagnole delle Lanze (dove torna dall’Imperiese Davide Amoretti come centrale, mentre dalla Canalese rientra il terzino Andrea Bianco e al muro, come detto, Michele Vincenti); Marco Battaglino rimane capitano a Canale (sempre con Nenad Milosiev centrale, Davide Cavagnero al largo e Giampiero Porro come direttore tecnico, mentre al muro ci sarà Edoardo Gili). Confermate in blocco le squadre di Mondovì (Gilberto Torino, Oscar Giribaldi, Danilo Mattiauda, Luca Lingua, con direttore tecnico Flavio Dotta) e quella della Virtus Langhe (Paolo Vacchetto, Nicholas Burdizzo, Gabriele Boetti e Roberto Drago, con direttore tecnici Alberto Moretti e Mauro Raviola.

Resta da definire la decima squadra. La Speb di San Rocco di Bernezzo, neo promossa, preferisce rimanere in Serie B (contatti ben avviati con Davide Barroero). C’è un capitano della Serie A 2021, Davide Dutto, ancora senza squadra (l’Alta Langa, retrocessa, ha già pronta la squadra per la Serie B con Fabio Gatti, Umberto Drocco, Federico Troia e Alessandro Veglio), mentre ci sono trattative in corso con alcune società che, a questo punto dovrebbero presentare richiesta di ripescaggio.

Fabio Gallina

Banner Gazzetta d'Alba