Sostenibilità incrociate: grande successo per la prima edizione

 1

ALBA È più che positivo il bilancio della prima edizione di Sostenibilità incrociate, il ciclo di incontri all’interno della Fiera del tartufo che per tre giorni, da venerdì 29 a domenica 31 ottobre, ha portato grandi personalità di mondi diversi a dialogare sul tema ambientale. Il dibattito conclusivo ha visto sul palco del teatro “Busca” la presidente Liliana Allena e il direttore Stefano Mosca dell’ente Fiera confrontarsi con Fernanda Roggero, giornalista de Il sole 24 ore, e Paolo Vizzari, curatore gastronomico, interrogandosi sulla sostenibilità del turismo enogastronomico e, più in generale, di tutto ciò che riguarda questa sfida dal punto di vista sociale ed economico.

Era presente all’incontro anche il vescovo di Alba, Marco Brunetti, di ritorno dalla Settimana sociale dei cattolici di Taranto, intitolata “Il Pianeta che speriamo”, che ha annunciato il lancio di un decalogo di buone pratiche per le parrocchie della diocesi. Infine il pubblico ha potuto ascoltare anche l’intervento di Roberto Cavallo, agronomo e saggista, co-fondatore della cooperativa Erica, da tempo impegnato sui temi legati all’ecologia.

 

La svolta culturale introdotta quest’anno troverà continuità anche nella Fiera targata 2022, grazie al successo di pubblico: è già stata annunciata, infatti, dalla presidente Liliana Allena, la seconda edizione di “Sostenibilità incrociate”, che verrà inserita nel calendario degli appuntamenti del prossimo anno.

Lorenzo Germano

Banner Gazzetta d'Alba