Dakar 2022: Tabui sarà l’App ufficiale del Bivacco Italia

Dakar 2022: Tabui sarà l’App ufficiale del Bivacco Italia 1

MOTORI Per il terzo anno consecutivo ci sarà anche l’App di realtà aumentata Tabui ai nastri di partenza della Dakar, che partirà il primo gennaio partirà da Jedda, in Arabia Saudita: dodici tappe fino al 14 gennaio, oltre ottomila chilometri di percorso di cui 4.300 di prove speciali.  L’App sarà sponsor ufficiale della moto Ktm 55 del pilota torinese Cesare Zacchetti, che l’anno scorso si è classificato settimo nella categoria Malle moto (ossia senza assistenza) e trentottesimo nella graduatoria assoluta.

C’è anche un’importante novità, come ha spiegato Giorgio Proglio, fondatore di Tabui. «Saremo anche l’App ufficiale del Bivacco Italia, la tenda itinerante dove si riuniranno tutti i piloti italiani. La struttura  accoglierà sia i piloti della Malle moto sia quelli con assistenza con il medesimo supporto e sostegno. Gli appassionati potranno vivere la Dakar in presa diretta grazie a Tabui e alla realtà aumentata. Attraverso i protagonisti racconteremo sull’App le loro storie ed emozioni, il fascino del deserto e le curiosità sugli itinerari, facendo vivere il percorso e le differenti tappe a migliaia di follower».  Tra i racconti più interessanti anche quello di Aldo e Andy Winkler, padre e figlio che arrivano da Torino. «La Dakar è uno degli eventi sportivi più adrenalinici e conosciuti ed è una vetrina imperdibile per un brand come il nostro che vuole crescere e farsi conoscere, ma l’obiettivo principale è continuare la sperimentazione su una realtà aumentata immersiva, che ora è solo un prototipo e che faremo uscire nel 2022», conclude Proglio.

Daniele Vaira

 

Banner Gazzetta d'Alba