I coppi dipinti da Maria Grazia Galliano esposti per due giorni nella chiesa bassa

I coppi dipinti da Maria Grazia Galliano esposti per due giorni nella chiesa bassa

CRAVANZANA Il piccolo paese dell’alta Langa, celebre per la produzione della nocciola tonda gentile trilobata, dedicherà il prossimo fine settimana ad alcune iniziative culturali, organizzate dall’Associazione per gli studi su Cravanzana. Sabato 4 e domenica 5 giugno, nella chiesa bassa, si potrà visitare La grazia dei coppi, una mostra di Maria Grazia Galliano. L’artista, che vive a Cravanzana, è diventata famosa per l’attività di recupero dei coppi vecchi: li raccoglie dove capita, prevalentemente accanto a vecchi ciabòt abbandonati da tempo, li porta a casa, li pulisce e li dipinge, pronti per una nuova vita. Le sue opere hanno anche varcato i confini italiani alla volta di Svizzera, Germania, Olanda e, alcuni, addirittura a Los Angeles in California.

Il secondo appuntamento, in programma domenica 5 giugno, alle 10.30, sempre nella chiesa bassa, sarà la presentazione del nuovo quaderno dell’Associazione per gli studi su Cravanzana. Il titolo di questo numero unico è Feȓa: si tratta di un affresco che illustra i fasti passati della locale fiera di settembre con una serie di testimonianze raccolte nel Secolo scorso e integrate con interviste realizzate l’anno scorso. Alla presentazione parteciperanno, tra gli altri, Alessandro Fenocchio, Walter Gabutti e Giacomo Giamello. Ci sarà anche l’occasione per tutti i presenti di proporre idee, progetti e sogni per la fiera del futuro attraverso una apposita cassetta dei suggerimenti.

Fabio Gallina

Banner Gazzetta d'Alba