Ultime notizie

Keep clean and run, l’evento sportivo che ripulisce le città italiane

 2

MILANO Si è svolta ieri mattina al parco Indro Montanelli a Milano la conferenza stampa di lancio della nona edizione di Keep clean and run for peace (Kcr), la manifestazione di plogging che dal 2015 attraversa l’Italia, e non solo, per sensibilizzare contro il fenomeno del littering. Un’azione dimostrativa di corsa e raccolta dei rifiuti abbandonati ha dato il via all’evento, coinvolgendo runner, cittadini e partner della manifestazione in un piccolo gesto gratuito per la città e per il territorio. Negli anni, infatti, l’albese Roberto Cavallo ha portato in ogni Comune attraversato un forte messaggio di sostenibilità, invitando ad organizzare azioni di pulizia.

Si tratta dell’evento di lancio di Let’s clean up Europe, campagna di sensibilizzazione europea coordinata dall’Aica che intende unire tutte le azioni di clean-up e di plogging organizzate in Europa. Così, sabato 29 aprile insieme alla partenza ufficiale del Kcr, partirà anche l’edizione 2023 di Let’s clean up Europe in un luogo dal forte potere simbolico: Malga Ciapela, sotto il ghiacciaio della Marmolada, tragico esempio dell’effetto del surriscaldamento globale sulle nostre montagne. Il percorso si svilupperà poi in sette tappe, che, attraversando il Trentino, giungeranno nel bresciano e nel bergamasco, per concludersi con un evento finale venerdì 5 maggio a Gandino. Il suggestivo paesaggio montano sarà la cornice di tutto il tracciato, che toccherà luoghi di autentica bellezza come la Val di Fassa, la Val di Fiemme, la Valsugana per passare a Trento (con un arrivo in occasione del Trento film festival), e poi il lago di Ledro, il lago di Idro, fino alla conca del Farno e alla Val Gandino.

Lungo il tracciato sono inoltre stati individuati 14 laghi nei quali verrà effettuato un campionamento per verificare la presenza di microplastiche, in collaborazione con il Dipartimento di scienze e politiche ambientali dell’Università di Milano, sotto la direzione del professore Marco Parolini. I risultati di questa ricerca saranno poi pubblicati, dando vita ad una vera e propria attività di citizen science, in cui i cittadini coinvolti dalla manifestazione diventeranno ricercatori per un giorno, per aiutare a comprendere meglio insieme gli effetti dell’inquinamento in ambienti apparentemente incontaminati. La carovana di Keep clean and run, infatti, coinvolgerà il territorio così da renderlo protagonista del cambiamento, insegnando a tutti, a partire dai bambini e dalle bambine delle scuole, un gesto semplice e rivoluzionario: piegare le gambe e raccogliere i rifiuti abbandonati a terra e, se possibile, differenziarli.

Roberto Cavallo, eco-atleta, sarà accompagnato lungo tutte le tappe da Vitor Pereira, runner sensibile ai temi ambientali, da Gianmarco Maraviglia, fotografo di fama internazionale, e da tutti coloro che vorranno correre e ripulire un tratto di percorso insieme. Visitando il sito www.keepcleanandrun.com, è possibile scaricare i tracciati Gps che i corridori seguiranno e le tabelle contenenti i passaggi e gli orari di arrivo e partenza. Fino al 22 aprile è quindi possibile scaricare dal sito la liberatoria e l’informativa privacy, e inviarle controfirmate a segreteria@envi.info. «Ancora una volta il territorio ha risposto con entusiasmo alla nostra iniziativa e così il primo obiettivo è già stato raggiunto; ora si tratterà di metterci le gambe. Come sempre il viaggio vale più del traguardo e in una manifestazione come Keep clean and run saranno le persone che incontreremo, soprattutto i ragazzi e le ragazze delle scuole, la vera energia rinnovabile che ci accompagnerà e ci darà la forza per continuare a diffondere un messaggio di speranza per un futuro sostenibile».

 

Banner Gazzetta d'Alba