Capitale della cultura 2026: lunedì 4 marzo, alle 10.15, Alba sarà davanti alla giuria

Capitale della cultura 2026: lunedì 4 marzo alle 10.15 Alba sarà davanti alla giuria 1

ALBA Il ministero della Cultura ha fissato la scaletta, in ordine alfabetico, per le audizioni dei dieci progetti finalisti, ultimo passaggio prima della designazione della Capitale italiana della cultura 2026. Le delegazioni delle città candidate, tra cui c’è Alba, si svolgeranno a Roma il 4 e 5 marzo nella sala Spadolini della sede ministeriale.

Le audizioni si possono vedere e ascoltare qui,  nella diretta sul canale Youtube del Ministero della cultura.

Ogni città ha a disposizione 30 minuti per presentare la propria candidatura, seguiti da ulteriori 30 minuti dedicati alle domande della Commissione.

Capitale della cultura 2026: lunedì 4 marzo alle 10.15 Alba sarà davanti alla giuria

Il calendario

4 marzo

  • 9.00 – 10.00 Agnone (nome progetto “Agnone 2026: Fuoco, dentro. Margine al centro”)
  • 10.15-11.15 ALBA (“Vivere è cominciare. Langhe e Roero, un’altra storia”)
  • 11.30-12.30 Gaeta (“Blu, il Clima della Cultura”)
  • 14.00-15.00 L’Aquila (“L’Aquila Città Multiverso”)
  • 15.15-16.15 Latina, (“Latina bonum facere”)

5 marzo

  • 9.00-10.00 Lucera (“Lucera 2026: Crocevia di Popoli e Culture”)
  • 10.15-11.15 Maratea (“Maratea 2026. Il futuro parte da un viaggio millenario”)
  • 11.30-12.30 Rimini (“Vieni oltre. Il futuro qui e ora”)
  • 14.00-15.00 Treviso (“I Sensi della Cultura”)
  • 15.15-16.15 Unione dei Comuni Valdichiana Senese (“Valdichiana 2026, seme d’Italia”)

Leggi tutte le notizie sulla candidatura di Alba, Bra, Langhe e Roero

Banner Gazzetta d'Alba