25 aprile. Cirio: «Un fiore fresco sulle lapidi è speranza di libertà»

25 aprile. Cirio: «Un fiore fresco sulle lapidi è speranza di libertà» 1
Festa della Liberazione a Valdivilla di Santo Stefano Belbo: al centro Nicolina Soave, nata a Santo Stefano Belbo, staffetta partigiana nei due anni di guerra civile che ha insanguinato la nostra Patria. Oggi ha la bella età di 98 anni. ©Fabio Gallina

RODDINO  Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha partecipato questa mattina a Roddino alla cerimonia di inaugurazione della nuova piazza, con un monumento dedicato ai Caduti della Resistenza: «Anche nelle nostre vallate più sperdute – ha detto Cirio – dove c’è una lapide di un partigiano c’è sempre l’erba tagliata, molte volte un fiore fresco perché vuol dire che c’è qualcuno che si ricorda, che lo va a mettere. E finché ci sarà un fiore fresco sulla lapide di un partigiano – ha concluso Cirio – avremo speranza di libertà per il nostro futuro perché vorrà dire che c’è consapevolezza, c’è conoscenza».

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba