Alla festa del calcio giovanile 400 bambini in campo a Cuneo

Alla festa del calcio giovanile 400 bambini in campo a Cuneo

CALCIO Una mattinata all’insegna del divertimento, dello sport e della comunità: è il cuore della giornata vissuta allo stadio Paschiero di Cuneo, dove si è tenuta la festa del calcio giovanile organizzata dalla Delegazione provinciale della Figc, Lega nazionale dilettanti-settore giovanile e scolastico. Quasi 400 bambini, provenienti da società di tutta la provincia, si sono riuniti per un sabato all’insegna della musica, del gioco e della loro passione più grande: il calcio. L’evento ha visto la partecipazione di numerosi sindaci, del vicepresidente vicario della Lnd Christian Mossino, del vicepresidente vicario del Comitato regionale Lnd Enrico Giacca, del segretario del Comitato regionale Roberto Scrofani, del delegato provinciale Giuseppe Chiavassa, del presidente della Provincia Luca Robaldo e dell’assessore allo sport della Città di Cuneo Valter Fantino.

Alla festa del calcio giovanile 400 bambini in campo a Cuneo 1

Uno dei momenti più emozionanti della giornata è stata la consegna dei premi Golden hearts, assegnati ai dirigenti delle società che hanno mostrato dedizione e hanno contribuito alla crescita del calcio giovanile.  Sono stati premiati: Donato Cerone (Dogliani), Gaetano Savoca (Area calcio), Pierantonio Alberti (Giovanile Genola), in memoria di Giancarlo Operti (Fossano), Pasqualino De Simone (Racco ’86), Aurelio Mandrile (Giovanile Centallo), Luciano Bogetti (Benese), Marco Gatti (Cortemilia), Lorenzo Durando (Caraglio) e Gabriele Mauro (Bisalta).

I giochi ludico-didattici, organizzati e gestiti da Davide Cravero, collaboratore del settore giovanile Piemonte e Valle d’Aosta, sono stati un grande successo. Con il supporto di una squadra di tecnici presenti sul campo, i giovani atleti hanno potuto divertirsi e mettere alla prova le loro abilità in un ambiente di festa e animazione.  «È stato un onore vedere così tanti giovani calciatori uniti dalla passione per lo sport. Questa festa non è solo un momento di gioco, ma un’opportunità per trasmettere i valori della collaborazione, del rispetto e della dedizione», ha affermato il vicepresidente vicario della Lnd Christian Mossino.

Giuseppe Chiavassa ha aggiunto: «La partecipazione di quasi 400 bambini è la dimostrazione di quanto il calcio giovanile sia vivo e vibrante nel nostro territorio. Ringrazio tutte le società, i tecnici, i dirigenti e i genitori che ogni giorno lavorano per fare crescere il nostro movimento sportivo».

r.r.

Alla festa del calcio giovanile 400 bambini in campo a Cuneo 2

 

 

Banner Gazzetta d'Alba