Ultime notizie

Zolfo per allontanare i gatti, Stop animal crimes presenta una denuncia da Cherasco

«Alcuni cittadini di CHERASCO ci hanno segnalato la presenza di polvere gialla sparsa al suolo, proprio dove da anni stazionano dei gatti liberi e accuditi», spiegano gli attivisti di Stop animal crimes che, con un sopralluogo in paese, hanno trovato zolfo sparso sui muri e sulla strada in via Rio Crosio e hanno depositato una denuncia alla Procura per i reati di maltrattamento animali e immissione di sostanze nocive.

Zolfo per allontanare i gatti, Stop animal crimes presenta una denuncia da Cherasco

«Lo zolfo è tossico e anziché raggiungere l’obiettivo di allontanare i gatti, arreca danni agli animali che annusandolo restano intossicati», dicono dall’associazione. «La sostanza è anche dannosa per l’uomo che corre il rischio di contrarre l’asma o la congiuntivite e di sentirsi mancare il respiro».

Da Stop animal crimes dicono anche che lo zolfo è infiammabile ed esplosivo comportando un ulteriore rischio per uomini e animali. «Purtroppo è pratica diffusa quella di utilizzare questo veleno che, unitamente ad altre deprecabili azioni, rappresenta una manifestazione di odio verso la presenza dei gatti liberi; ricordiamo che ai sensi della legge 281 del 1991 e delle norme regionali in vigore, i gatti liberi sono tutelati e recare loro danno costituisce un reato che prevede la reclusione fino a 18 mesi e una multa fino a 30milòa euro», sottolineano gli attivisti. «Seguiremo la denuncia per assicurarci che il responsabile venga individuato e punito e nel contempo chiediamo a tutti i Comuni di impegnarsi maggiormente nel vigilare sulla tutela dei gatti liberi, promuovendo colonie feline censite e sterilizzazioni ovvero di potenziare quel sistema sanzionatorio ancora oggi del tutto assente verso chi maltratta gli animali».

Banner Gazzetta d'Alba