La convivenza tra pecore e lupi è possibile?

La convivenza tra pecore e lupi è possibile?

OSTANA Difendere pastori e greggi senza uccidere il lupo è possibile? Esiste una terza via tra l’eliminazione fisica del predatore tornato sulle Alpi e la sua libera corsa senza limiti che mette in pericolo greggi e mandrie negli alpeggi? Come difendere i pastori in maniera intelligente, economicamente e ambientalmente sostenibile, valorizzando un pezzo fondamentale dell’economia delle terre alte?

Ruota attorno a queste domande il convegno che l’associazione Bouligar di Ostana e il Centro italiano selezione cani anti lupo (Ciscal) con Uncem Piemonte e il Comune di Ostana organizzano sabato 25, alle 9, al centro polifunzionale di Borgata Sant’Antonio, a Ostana. Il titolo del convegno è  “Lupo e pecora: la convivenza possibile. L’utilizzo del cane da guardia a difesa del bestiame d’alpeggio”.

«L’intento è di analizzare la questione lupo in modo chiaro e non strumentalizzato, con occhio immune da pregiudizi e illazioni», sottolinea Lido Riba, presidente di Uncem Piemonte. Al convegno interverrà Ezio Maria Romano, presidente della Federazione italiana cani da guardia, esperto cinofilo che ha viaggiato tra Italia, Asia Centrale ed Est Europa per studiare ed approfondire le tecniche di utilizzo del cane a difesa degli attacchi da lupo. Sono previste anche testimonianze di allevatori che hanno adottato con successo tecniche di difesa.

 

 

Banner Gazzetta d'Alba