Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Emergenza alluvione. Cirio: «Pronti i fondi europei, ma dal Governo italiano ancora nessuna richiesta»

ALBA «A quasi due settimane dall’emergenza alluvionale che ha colpito l’Italia, il Governo italiano non ha ancora chiesto all’Europa di poter accedere al Fondo di solidarietà che mette a disposizione risorse specifiche in casi come questo». A dirlo è l’eurodeputato albese di Forza Italia Alberto Cirio. “Ieri, lunedì 20 ottobre, la plenaria del Parlamento europeo, a Strasburgo, si è aperta con la discussione sull’emergenza maltempo che, negli ultimi giorni, ha colpito non solo il nostro ma anche altri Paesi d’Europa», spiega Cirio, «Ma mentre come delegazione italiana ci battevamo perché l’Ue facesse la sua parte, stanziando dal Fondo di solidarietà i soldi necessari agli alluvionati piemontesi, liguri e delle altre regioni che hanno subito ingenti danni, il commissario alla Salute Borg ci ha comunicato che sul Fondo sono già pronte le risorse necessarie, ma che a oggi il Governo Renzi non ne ha ancora fatto alcuna richiesta. A quasi due settimane dalla calamità è semplicemente inconcepibile e inaccettabile. Mi chiedo Renzi cosa aspetti, perché di certo l’Europa non aspetta noi. Il rischio è quello di perdere queste risorse, perché il Fondo è unico per tutti i Paesi europei, ma non inesauribile. Se l’Italia non si sveglia il risultato sarà, ancora una volta, vedere gli altri Paesi ottenere fondi che avremmo potuto utilizzare anche noi».