La Cgil proclama lo stato di agitazione per i lavoratori della mensa Ferrero

La Cgil proclama lo stato di agitazione per i lavoratori della mensa Ferrero

ALBA La Filcams Cgil ha proclamato lo stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori di Elior Gemeaz, azienda che gestisce l’appalto mensa alla Ferrero di Alba.

«Le motivazioni che hanno portato alla decisione sindacale sono il mancato pagamento delle competenze supplementari calcolate dal mese di ottobre 2017 e il rifiuto, da parte dell’azienda, ad ampliare l’orario di lavoro nonostante il ricorso quotidiano alle ore supplementari. Da precisare inoltre che l’azienda non ha, ad oggi, accettato di adeguare i livelli contrattuali alle reali mansioni svolte», si legge nel comunicato sindacale.

«La Filcams Cgil, insieme alle lavoratrici e ai lavoratori, si rivolgono anche alla Ferrero Spa, azienda sempre attenta ai rapporti con i propri dipendenti, chiedendo che gli stessi principi di trattamento vengano estesi ai lavoratori in appalto. A tal fine la Filcams Cgil chiede un tavolo di confronto per affrontare e risolvere le problematiche segnalate, dichiarando da subito il blocco degli straordinari in preparazione dello sciopero che sarà indetto nei prossimi giorni», conclude la segreteria provinciale del sindacato.

Tutti gli approfondimenti sul numero di Gazzetta in edicola il 30 aprile.

Banner Gazzetta d'Alba