Corteo del Laboratorio sociale Chabas col Cvk

Memoria dal confine: un video per riflettere

VERSO IL 25 APRILE «Dopo anni di silenzio i movimenti e i collettivi albesi ritornano a festeggiare la liberazione dal nazifascismo con un corteo per le vie della città» annuncia il laboratorio sociale Chabas: giovedì «sarà una giornata colma di colore e musica come non se ne vedono da tempo».
La partenza del corteo sarà alle 14 davanti al laboratorio di via Manzoni 4 e la manifestazione si concluderà all’H zone, con un concerto del Sound hills collective. Il progetto fa parte dei Percorsi resistenti, serie di iniziative per attualizzare i valori della Resistenza e della Liberazione organizzate con collettivo Mononoke, Officine di resistenza, Cinema vekkio e Potere al popolo.
Spiega uno degli organizzatori, Gabriele Proglio: «Ricordare non basta più. Siamo cresciuti con il monito “non dimenticare, perché non si verifichi”. Poi sappiamo come sono andate le cose, e quanto oggi la Resistenza sia usata da tutti, persino da una parte della destra. Diciamo che è necessario cambiare sguardo e assumersi una responsabilità individuale, sociale, politica, privata e pubblica per il mondo di domani partendo dalle contraddizioni che animano l’oggi».
«Il 25 aprile è l’occasione per guardare alle sfide ancora aperte, non solo quelle per la liberazione dai nuovi fascismi, dai razzismi e dalle discriminazioni, ma anche per riaffermare i diritti e i bisogni delle persone e la richiesta di bisogni», conclude Proglio.
Il resto della giornata (dalle 15.30) proseguirà al Cinema vekkio di Corneliano: come da tradizione sarà una festa all’insegna del ricordo (alle 18 il dibattito condotto da Ezio Zubbini) e della musica fino a sera con la chiusura dei Dj Mauràs e Bonnot.

m.v.

Banner Gazzetta d'Alba