Regionali: Maurizio Marello il candidato più votato della provincia di Cuneo

Langhe e Roero al voto, ecco le foto dei candidati nei seggi 5

REGIONALI Langhe e Roero, rimaste al palo nel 2014 fanno il pieno nel consiglio regionale piemontese con tre consiglieri sicuri e un quarto che potrebbe diventare certo nelle prossime ore. Lo scranno più alto di palazzo Lascaris sarà occupato da Alberto Cirio, nato a Sinio, da sempre residente ad Alba, primo politico di Langhe e Roero a diventare presidente della Regione. Quasi plebiscitario il voto per l’europarlamentare uscente che sfiora il 50% con il traino di una Lega Salvini oltre il 37% che reclamerà giustamente spazio e posti.

Chi ci sarà sicuramente è il sindaco uscente di Alba che fa il pieno di voti e va oltre le aspettative che lo vedevano in lotta per la prima posizione con Bruna Sibille. Quando mancano ancora 5 sezioni sono 5.781 le preferenze per Marello e 3.595 per Sibille. Ancor meno per l’assessore ai trasporti uscente Francesco Balocco fermo a poco più di 3 mila preferenze. «Sono soddisfatto per il mio risultato personale anche se amareggiato per quanto avvenuto nel comune di Alba dove pensavo che si potesse andare al ballottaggio, un candidato come Cervella lo avrebbe meritato. Sono pronto a portare le istanze di Langhe e Roero in consiglio regionale», commenta a caldo Marello.

Marcello Pasquero

Banner Gazzetta d'Alba