Permesso di soggiorno revocato da 3 anni per l’aggressore del capotreno a Sommariva del Bosco

Trenitalia: 15 nuovi treni sulle linee piemontesi nel 2020 1

SOMMARIVA DEL BOSCO Un 26enne senegalese con il permesso di soggiorno revocato dal 2016 già noto per aver fornito in diverse circostanze identità fittizie (risulta dagli ultimi dati residente a Bra) : è l’identikit dell’uomo che ha aggredito lo scorso mercoledì il capotreno del convoglio Torino-Alba nella stazione di Sommariva Bosco.

I militari della compagnia di Bra lo hanno arrestato mentre stava cercando di far perdere le proprie tracce. Assolti gli accertamenti di rito il giovane è stato trasferito nel carcere di Asti, dovrà rispondere delle accuse di lesione a pubblico ufficiale e interruzione di servizio pubblico (il treno e’ infatti stato soppresso dopo l’episodio e i 40 passeggeri hanno dovuto attendere il bus sostitutivo per raggiungere Alba).

Il ferroviere se l’è “cavata” con un ricovero cautelare in ospedale e una prognosi di 5 giorni per trauma cranico. Il dipendente Trenitalia aveva allertato i Carabinieri dopo aver sorpreso l’extracomunitario senza biglietto, dopo averlo fatto scendere alla stazione era in attesa degli agenti quando è stato sopraffatto (con pugni e schiaffi) dall’uomo che si è dato alla fuga.

Davide Gallesio

Banner Gazzetta d'Alba