Raffiche di vento scoperchiano capannoni nell’Astigiano e nell’Alessandrino

Raffiche di vento scoperchiano capannoni nell’Astigiano  e nell’Alessandrino

CANELLI Le forti raffiche di ieri che hanno soffiato su buona parte del Piemonte (i venti hanno raggiunto i 168 km l’ora alla stazione meteo Vaudalà, in Valle Orco a 3.270 metri di quota) hanno scoperchiato un capannone a Canelli, in via Asti. Interventi dei Vigili del fuoco anche per alberi pericolanti e pali telefonici piegati dalle folate a San Damiano, Portacomaro e in alcune zone della città di Asti per tegole e lamiere pericolanti. Nessuna persona è rimasta ferita.

Nell’Alessandrino, a Novi Ligure, i Vigili del fuoco sono intervenuti in via Raggio per la messa in sicurezza dell’ex sede del pastificio Moccagatta dove il forte vento ha causato il distacco di calcinacci dalla facciata, caduti in strada; sul posto anche la Polizia municipale che ha transennato l’area per la sicurezza.

Banner Gazzetta d'Alba