Meno plastica negli imballaggi Ferrero: un nuovo cucchiaio per Kinder Joy

Se la Ferrero continua a investire tutto il settore prosegue la corsa

INNOVAZIONE Lascerà presto i laboratori del settore ricerca e sviluppo della Ferrero diretto verso le linee di produzione il nuovo cucchiaio di carta riciclabile studiato per Kinder Joy che, dall’inizio del nuovo anno, farà parte dell’imballaggio del prodotto, diffondendosi gradualmente in tutti i paesi dell’Unione europea. Una volta a regime il cucchiaio riciclabile permetterà di ridurre di 1.500 tonnellate l’anno l’utilizzo della plastica.

Meno plastica negli imballaggi Ferrero: un nuovo cucchiaio per Kinder Joy

L’oggetto è realizzato con carta vergine di alta qualità proveniente da una filiera sostenibile certificata ed è stato sviluppato a partire dalle innovative idee progettuali del team interno di ricerca. Una tecnologia di sigillatura ultrasonica permette di attaccare il nuovo cucchiaio al resto della confezione senza l’utilizzo di sostanze o additivi.

Il nuovo cucchiaio rientra nel percorso intrapreso dall’azienda dolciaria per rendere tutti i suoi imballaggi riutilizzabili, riciclabili o compostabili entro il 2025.

«Nell’ottobre 2019 Ferrero si è fortemente impegnata a favore di un packaging più sostenibile e ha firmato l’Impegno globale per una nuova economia della plastica con la fondazione Ellen MacArthur», ha dichiarato Fabio Mora direttore del settore Packaging del gruppo.  «Le nostre iniziative più recenti, tra cui il cucchiaio di Kinder Joy 100 per cento riciclabile, la nostra esplorazione del riciclaggio chimico, per quelle strutture complesse utilizzate negli imballaggi in plastica per cui il riciclaggio meccanico non è fattibile,  e le nostre partnership per le linee guida di eco-progettazione, sono passi importanti in questo percorso».

Banner Gazzetta d'Alba