In arrivo dal Governo 6,3 milioni di euro per le piccole e medie imprese

Bertola: «L’Ires ha certificato il taglio di quasi 500 milioni del giro d’affari»

ALBA Il Governo ha stanziato 210 milioni di euro per il sostegno alle attività produttive nelle aree interne del Paese in questa fase di rilancio. Nella provincia di Cuneo le risorse stanziate arriveranno a ben 135 Comuni per un totale di 6.335.387 di euro, suddivisi in tre annualità (2020-2021-2022), che potranno essere utilizzati per sostenere economicamente piccole e medie imprese del territorio, anche al fine di contrastare le conseguenze della crisi generata dal Covid-19, con contributi a fondo perduto per la gestione, la ristrutturazione o l’ammodernamento delle attività.

Ivano Martinetti, consigliere regionale Movimento 5 stelle
Ivano Martinetti, consigliere regionale Movimento 5 stelle

«È una boccata di ossigeno per le aziende dei Comuni periferici o a bassa intensità demografica che più di altri sono in difficoltà a causa di questa emergenza»,  afferma Ivano Martinetti, consigliere regionale del Movimento 5 stelle. «Le aree interne e montane, che rappresentano una buona parte del territorio della provincia di Cuneo, sono endemicamente più fragili rispetto al resto del Paese, perché soffrono l’isolamento dovuto alla mancanza di infrastrutture e allo spopolamento. Queste aree hanno quindi risentito in maniera ancora più acuta gli effetti dell’emergenza pandemica».

«Lo sviluppo delle aree interne e dei piccoli comuni, la necessità di rendere i territori marginali più attrattivi e competitivi rappresenta una chiave irrinunciabile della ripresa dell’intera nazione e il Governo dimostra grande attenzione sia sul fronte degli investimenti sia sul piano amministrativo con il lavoro del ministro monregalese Fabiana Dadone», conclude Martinetti.

Banner Gazzetta d'Alba