A Santo Stefano Belbo riaprono la biblioteca comunale, il museo e i luoghi pavesiani

A Santo Stefano Belbo riaprono la biblioteca comunale, il museo e i luoghi pavesiani

SANTO STEFANO BELBO Dal mese di febbraio, su prenotazione, è nuovamente possibile tornare a visitare il museo dedicato a Cesare Pavese e i luoghi santostefanesi che hanno ispirato il celebre scrittore nella stesura dei suoi romanzi. Dopo la chiusura imposta dall’emergenza sanitaria, il museo e i luoghi pavesiani riaprono al pubblico con nuovi orari e nuove modalità di accesso: sarà possibile visitare le sale dedicate alla vita e alle opere di Cesare Pavese, la casa natale dello scrittore e il laboratorio del Nuto in piena sicurezza dal lunedì al venerdì, con partenza dalla fondazione pavesiana alle 10.30, alle 14 e alle 16. Sarà sempre a disposizione una guida e ogni gruppo potrà essere formato al massimo da quattro persone. È obbligatoria la prenotazione, telefonando allo 0141-84.08.94 o compilando il modulo sul sito: www.fondazionecesarepavese.it.

Intanto, sempre nei locali della fondazione, ha riaperto anche la biblioteca civica per il solo servizio di restituzione e prestito, con accesso su prenotazione, scrivendo a biblioteca@fondazionecesarepavese.it. La biblioteca è aperta dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.

 

Banner Gazzetta d'Alba