Deposito scorie: passa la proroga per presentare le osservazioni

Raccolta di firme a  Ceresole contro il deposito di scorie radioattive 1
L'area nei pressi di Carmagnola candidata a ospitare il deposito di scorie radioattive.

CARMAGNOLA Una buona notizia per i Comuni interessati dalla carta nazionale delle aree potenzialmente idonee a ospitare il deposito delle scorie radioattive è arrivata da Roma. L’emendamento di Federico Fornaro, capogruppo Leu alla Camera, volto alla proroga dei 60 giorni di consultazione pubblica (il periodo valido per la presentazione di osservazioni da parte degli enti territoriali), ha infatti visto l’approvazione da parte delle commissioni Affari costituzionali e Bilancio. Questo causerà uno slittamento dell’iniziale scadenza, prevista il 5 marzo, di ulteriori 120 giorni, oltre al rinvio della fase successiva, quella del Seminario nazionale, momento di confronto tra Sogin e i portatori d’interesse. Soddisfatto l’onorevole Fornaro, che ha però invitato le amministrazioni dei territori interessati a fare la propria parte: «Adesso è importante che gli enti locali compiano lo sforzo di fornire dati e osservazioni puntuali per consentire di arrivare a una scelta finale razionale e auspicabilmente condivisa».

Dennis Bellonio

Banner Gazzetta d'Alba