Tentativo di truffa miliardaria sventato dalla Guardia di Finanza

 1

TORINO La Guardia di Finanza ha sventato un tentativo di truffa miliardaria ai danni di un noto istituto di credito, attraverso l’utilizzo di mezzi di pagamento internazionali, che ha portato all’arresto di due cittadini di origine spagnola e venezuelana. Sono stati sequestrati titoli cambiari esteri falsi per un valore nominale di 40 miliardi di dollari Usa, posti a garanzia di un finanziamento milionario richiesto per sovvenzionare la costruzione di impianti per lo sfruttamento di energie rinnovabili.

Le indagini sono partite da Pinerolo, luogo in cui i due accusati hanno tentato di negoziare uno dei titoli falsificati con un consulente finanziario di una banca. Per aumentare la propria credibilità agli occhi delle vittime, avevano finto di essere accreditati presso la Corte internazionale di giustizia e creato un sito internet collegato ad arte al reale indirizzo dell’ente internazionale. La base delle operazioni era in Turchia, paese dove i due truffatori si erano procurati falsi documenti di riconoscimento.

Per loro, il Gip (Giudice per le indagini preliminari) del Tribunale di Torino ha emesso un provvedimento di fermo e una misura di custodia cautelare in carcere. Le accuse a loro carico sono di tentata truffa, ricettazione e fabbricazione di documenti di riconoscimento falsi.

d.ba.

Banner Gazzetta d'Alba