Aiuti Covid: il Piemonte prepara altri 7,7 milioni per commercio e turismo

Oltre 600 firme per dire no alla sala scommesse

TORINO Arrivano dalla Regione Piemonte altri 7,7 milioni di euro per il sostegno al commercio e al turismo, tra i settori più colpiti dalla crisi causata dal Covid-19. È quanto prevede la delibera della Giunta regionale sulla quale la terza commissione, presieduta da Claudio Leone, ha espresso all’unanimità parere preventivo favorevole. Il provvedimento è stato illustrato dall’assessore Vittoria Poggio.

Circa 650mila euro sono destinati alle attività ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, 500mila per i ristoranti e le attività di ristorazione mobile: queste due tipologie di interventi sono in concorso con i ristori a livello nazionale. Sono poi previsti contributi una tantum di 2mila euro per il noleggio e leasing di articoli sportivi e per il tempo libero e per gli esercizi commerciali di vendita al dettaglio di abbigliamento, e un contributo, sempre una tantum di mille euro per attività delle guide alpine e naturalistiche.

Con la deliberazione vengono poi stanziati 1milione e 800mila euro per le attività ricreative di divertimento come le discoteche, e un milione per gli esercizi di vendita al pubblico all’interno dei centri commerciali soggetti a chiusura durante l’emergenza sanitaria da Covid 19. Infine, come ha annunciato Poggio, in attesa delle misure statali, sono stati accantonati circa 2milioni e 800mila euro a sostegno delle strutture aeroportuali presenti in Piemonte certificate dall’Ente nazionale dell’aviazione civile.

Banner Gazzetta d'Alba