Tredicenne investita a Cuneo durante la festa per la vittoria dell’Italia

Muore precipitando all'interno di un pozzo a Montiglio Monferrato

CUNEO Ha riportato la frattura della mandibola, nell’impatto fra il motorino dell’amico, sul quale si trovava, e un’auto guidata da un uomo in stato d’ebbrezza, la tredicenne soccorsa verso la mezzanotte di ieri (martedì 6 luglio), in piazza Galimberti, dal personale di Polizia, Carabinieri e dell’équipe del 118.

La giovane, che stava prendendo parte ai festeggiamenti per la  vittoria della nazionale italiana di calcio nella semifinale di Euro 2020, non è in pericolo di vita: il conducente dell’utilitaria, un uomo di origini albanesi, è stato invece denunciato per guida in stato di ubriachezza; la vettura è risultata sprovvista di assicurazione e libretto e circolava nell’area pedonale al centro della piazza.

Identificato anche il ragazzo alla guida dello motorino, un giovane di origini marocchine, sul quale si trovava la ragazza, sottoposta a cure e ancora ricoverata.

Davide Gallesio

Banner Gazzetta d'Alba