Aido premia il concorso di grafica tra i liceali albesi

Aido premia il concorso di grafica tra i liceali albesi

DONAZIONE Si svolge stamani (venerdì 17 dicembre alle 11) la cerimonia di premiazione del concorso Disegna il 45° Natale di Aido al quale ha partecipato la classe V B del corso di grafica e design del liceo artistico Pinot Gallizio di Alba.

La sezione provinciale dell’Aido (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) nel mese di novembre ha indetto il concorso per gli studenti del Gallizio in stretta collaborazione con il gruppo comunale di Bra e l’attenzione di Banca d’Alba, da sempre vicina ad iniziative legate al sociale.

Al progetto, con grande slancio, ha aderito la V B e gli studenti guidati dai professori Giulia Dogliani e Andrea Chiotti, hanno lavorato con impegno, grande creatività e capacità dando vita ad una serie di bozzetti sul tema del dono e dei 45 anni di impegno di Aido nella provincia Granda, senza dimenticare il tema natalizio.

Una commissione di valutazione, composta dal dirigente scolastico del Govone Roberto Buongarzone, da Marcello Strizzi in rappresentanza dell’Ufficio scolastico di Cuneo, dall’artista Francesca Semeraro, dal giornalista e insegnante Valter Manzone, dal bozzettista e umorista Danilo Paparelli e dai dirigenti Aido Enrico Giraudo e Gianfranco Vergnano hanno selezionato cinque lavori di particolare pregio, la cui copia   riprodotta su grande formato verrà esposta nei locali del Liceo.

I partecipanti riceveranno una piccola ma utile sorpresa tecnologica che di certo potrà esser utilizzata nell’attività scolastica; al vincitore una carta regalo per l’acquisto di materiale didattico.

Aido, da sempre è attenta a creare sinergie con gli enti e le associazioni del territorio per diffondere un messaggio di speranza e di fiducia nel futuro, con una particolare attenzione alle giovani generazioni e alla loro creatività. In questa occasione gli studenti del Liceo artistico di Alba hanno dato prova di grande sensibilità e di vero talento, raccogliendo l’invito a mettersi a disposizione di una causa e facendola propria come significativa e importante.

Banner Gazzetta d'Alba