Un percorso di laurea per formare geometri

Un percorso di laurea per formare geometri
Carlo Cane (al centro) col direttivo del collegio geometri.

UNIVERSITÀ Il decreto ministeriale emanato il 12 agosto 2020 ha istituito, fra le nuove classi di laurea, anche quella per le Professioni tecniche per l’edilizia e il territorio: identificato con la sigla Lp-01, il corso universitario formerà, di fatto, dei geometri. Al termine dell’iter, gli studenti potranno sostenere l’esame di iscrizione agli albi provinciali come geometri laureati, senza bisogno dei diciotto mesi di pratica professionale, previsti per chi ha solo il diploma di maturità.

L’albese Carlo Cane presiede il Collegio dei geometri della Granda, ente che annovera 1.374 iscritti: «Le nostre competenze tecniche sono ancora più richieste, rispetto al passato, sia nel pubblico che nel privato. Con architetti, ingegneri, geologi e periti siamo l’ossatura del settore edile, coordinando gli altri professionisti. Ci adattiamo bene anche alle situazioni di crisi: se manca lavoro nelle costruzioni, possiamo supplire come periti e amministratori di condominio. La laurea ci permetterà di esercitare la professione anche all’estero».

Il programma di studi è ancora in fase di definizione e, al momento, nessun ateneo piemontese si è ancora attrezzato: il Collegio sta prendendo accordi col Politecnico di Torino. Secondo le prime indicazioni il terzo anno sarà incentrato su attività pratiche.

A fronte di una grande richiesta sul mercato del lavoro, il numero di iscritti al percorso, alle superiori, è in calo. Prosegue Cane: «Un corso di laurea renderà più appetibile la scelta. Alla base della penuria di professionisti c’è anche la nuova denominazione della specialità: le scuole per geometri sono diventate, dal 2010, istituti tecnici per costruzioni, ambiente e territorio. Togliere il riferimento al geometra ha snaturato la definizione: per ovviare stiamo visitando, durante le giornate di orientamento, le scuole medie della provincia per mostrare cosa fa la nostra figura, con semplici dimostrazioni di misurazione».

d.ba.

Banner Gazzetta d'Alba