Nasce il Movimento Introversico Radicale fondato dall’artista internazionale Maurizio D’Andrea (FOTOGALLERY e VIDEO)

L'evento si è tenuto presso la prestigiosa galleria Accorsi Arte di via Fratelli Calandra, 9 a Torino

Nasce il Movimento Introversico Radicale fondato dall’artista internazionale Maurizio D’Andrea (FOTOGALLERY e VIDEO) 37

ARTE Sabato 14 maggio, si è tenuto presso la prestigiosa la prestigiosa galleria Accorsi Arte di via Fratelli Calandra,9 a Torino, un evento che ha visto protagonista l’artista internazionale Maurizio D’Andrea. L’evento che nei giorni scorsi era stato celato da un alone di mistero, ha condotto un folto pubblico incuriosito ed attento a partecipare ad un incontro unico, dove l’artista si è fatto portavoce del Movimento Introversico Radicale, di cui lui stesso padre fondatore.

Questa nuova corrente artistica, introduce un’arte svincolata da qualsiasi logica razionale, dettata da una realtà interiore che diventa una sorta di libera ed energica catarsi. Un’arte che ritorni nelle nuove botteghe di cooperazione artistica, dove gli artisti possano confrontarsi sul ruolo del movimento, botteghe che favoriscano la ricerca e la sperimentazione, recuperando il dialogo, parlando fisicamente di arte, in un’epoca sempre più virtuale dove un confronto diretto tra le parti e sulla propria felicità creativa appare sempre più difficile. Un’epoca dove il metaverso, ovvero la realtà virtuale, tendenzialmente va a sostituirsi alla vita quotidiana con uno smarrimento della persona, della coscienza e che va oltremodo a minare il dialogo con se stessi ed il proprio inconscio.

D’Andrea ci presenta un movimento artistico il cui principio fondante e proprio il dialogo, dove l’introversico radicale si oppone fortemente al metaverso e va quindi contro quell’astrazione che fa perdere la capacità di confronto con se stessi.

Il movimento si basa sul concetto di portare sulla tela la propria psiche, in una ricerca di libertà caratterizzata dalla realtà interiore, da quella realtà che si evidenzia nei sogni personali, nei propri fantasmi, negli incubi e anche nelle nevrosi.

Altro motivo fondante del Movimento Introversico Radicale è di recuperare una tecnica pura in un contatto diverso con la tela, di recuperare un dialogo con la tela.

L’incontro ha poi introdotto il pubblico al taglio del nastro della prima mostra di Maurizio D’Andrea legata al Movimento (visitabile dal 14 al 28 maggio 2022), intitolata “DIRÈzione . incosCIÒ”, un titolo che rappresenta l’abbandono dell’artista alle sue ispirazioni, rivelazioni di mondi interiori che appartengono alla collettività, in un percorso che invita lo spettatore alla riflessione. Con la forza dei colori, la padronanza delle diverse tecniche utilizzate, l’artista rappresenta nelle sue opere le pulsioni della psiche e lo scuotimento del vivere quotidiano. D’Andrea spinge insomma lo spettatore ad un’identificazione col proprio mondo interiore ed a porsi delle domande, trovando le risposte nel proprio io, come una forma di terapia condivisa.

Nella presentazione dell’evento sono intervenuti la presidente del Movimento, Dr.ssa Daniela Accorsi, critico d’arte, curatrice di mostre e scopritrice di talenti artistici; Maxo La Rocca, artista, scultore e coordinatore alla Galleria Accorsi Arte; l’architetto albese Barbara Viale, insegnante d’Arte e curatrice di mostre d’Arte.

 

Maurizio D’Andrea nasce a Napoli ai piedi del Vesuvio, ma dopo essersi innamorato delle dolci colline di Langa, si trasferisce ad Alba dove risiede da ‘20anni.

Interprete di una pittura raffinata e colta, i suoi lavori possono essere inquadrati nel campo dell’astrattismo lirico-informale. Diverse sono le collaborazioni con musicisti talentuosi, tra cui l’organista albese Gabriele Studer, che ha impreziosito ed accompagnato le sue opere in diverse mostre in Italia e all’estero.

Il suo talento artistico lo porta ad esporre i suoi dipinti nelle maggiori città italiane come Milano, Parma, Firenze, Torino, Napoli, Treviso, Venezia, Genova e Cuneo, in mostre collettive e personali di notevole successo. È stato scelto da Sgarbi per rappresentare l’Italia all’interno della mostra Paesaggi d’Italia a Cortina d’Ampezzo.

Artista internazionale, approda anche a New York, Tokyo, Barcellona, Zurigo Amsterdam e Berlino, città dove si è fatto conoscere ed apprezzare per le sue opere, caratterizzate dalla pienezza di un mondo interiore condiviso in modo energico ed istintivo.

Alice Ferrero

 

La Fotogallery dell’evento 

Maurizio D’Andrea – Movimento Introversico Radicale

 

L’architetto albese Barbara Viale, insegnante d’Arte e curatrice di mostre d’Arte

 

La presidente del Movimento, Dr.ssa Daniela Accorsi, critico d’arte, curatrice di mostre e scopritrice di talenti artistici

 

sito del movimento artistico: http://www.introversicoradicale.it

sito dell’artista: https://www.dandreart.info

mostra “DIRÈzione . incosCIÒ” – visitabile dal 14/05 al 28/05 2022, presso galleria Accorsi Arte, via Fratelli Calandra, 9  Torino 

Banner Gazzetta d'Alba